Coronavirus | censurata pubblicità sul gel igienizzante

In epoca di Coronavirus c’è ancora più controllo sui prodotti specifici. E quella di un noto gel igienizzante è stata ritenuta ingannevole per il pubblico

Nell’epoca del Coronavirus, si fa sempre più attenzioni all’igiene e alle protezioni per la nostra salute. Uno degli indici più chiari è la corsa alle mascherine e agli igienizzanti che per diverse settimane sono risultati introvabili. Proprio per questo grande grande bisogno si fa sempre più attenzione anche alle pubblicità e alle vendite di questi prodotti, in modo da tutelare il consumatore. E anche i controlli sono aumentati. Così l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap) ha deciso di censurare il noto marchio di negozio ODSTORE che ha pubblicizzato il suo disinfettante per mani Primagel con una pubblicità ritenuta ingannevole.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Igienizzante: 5 modi per riparare la pelle dopo l’uso

La pubblicità apparsa a fine marzo su Metro diceva: “Leccati le dita in tutta sicurezza, da noi puoi farlo! Nei negozi ODSTORE abbiamo disponibile… Gel mani disinfettante Primagel 50ml. Prodotto specifico contro il CORONAVIRUS – SARS”.

La paura del contagio non giustifica la pubblicità

pixabay

Nella pubblicità c’era una donna col viso ricoperto di cioccolato con un barattolo di crema spalmabile anche questa venduta dal sito che commercializza prevalentemente dolciumi.
A essere incriminato nella pubblicità il fatto che il prodotto fosse indicato come specifico contro il Coronavirus. e che fosse stato creato appositamente proprio per combattere il micidiale Covid-19.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Gel igienizzante mani fai da te | La ricetta corretta dell’Oms

Secondo lo Iap ci sarebbe stata troppa enfasi impropria nel pubblicizzare il prodotto che è un comune igienizzate per le mani rafforzate anche da diciture come “certificato dal Ministero della salute e testato dall’ospedale San Raffaele”. Un messaggio che secondo l’Istituto può risultare ambiguo e può creare confusione.

pixabay

Una censura che dimostra la sempre più grande attenzione delle associazioni sia riguardo le pubblicità che possono risultare ingannevoli per i consumatori sia per quanto riguarda i prezzi. Sono state molte in questi mesi infatti le segnalazioni sugli eccessivi rincari proprio di mascherine ed igienizzanti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ministero della Salute | buone abitudini per fare la spesa