Come bilanciare i pasti con alimenti in scatola e freschi

Scopri come alimentarti in modo ottimale alternando alimenti facili da conservare come i prodotti in scatola ad alimenti freschi.

alimenti in scatola
PhotoAdobe Stock

Le nostre credenze sono piene di prodotti facili da conservare come riso, pasta e prodotti in scatola. Spesso dimentichiamo che una dieta equilibrata necessita di essere integrata con frutta e verdura fresca al fine di fornire il giusto apporto vitaminico di cui abbiamo bisogno quotidianamente. Scopri come bilanciare i pasti in modo ottimale con tutti gli alimenti di base, dividendo la spesa tra prodotti freschi e non.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Come mangiare cibi sani senza spendere troppo

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Alimentarsi in modo sano: la scelta dei prodotti

frutta e  verdura fresca
Photo Adobe Stock

Nonostante i discorsi rassicuranti del governo, permangono preoccupazioni su una possibile carenza di cibo dovuta alle restrizioni anticoronavirus. Seguiamo le raccomandazioni di uarantena alla lettera, usciamo lo stretto necessario per cui siamo in un certo senso costretti a fare una scorta e quindi riempiamo il carrello di prodotti che si conservano a lungo: preferiamo il latte ad alta conservazione a quello fresco, prodotti in scatola a quelli freschi. Vaghiamo tra gli scaffali di un supermercato alla ricerca di riso, pasta, uova, farina e conserve.

E ora che i nostri armadi sono pieni di questi alimenti facili da conservare, come possiamo sfruttarli al meglio senza dimenticare di integrare la nostra cucina con prodotti freschi? Anche se le verdure in scatola ci permettono di avere verdure sempre a disposizione e di poterle usare per variare il solito piatto di pasta al pomodoro, sono gravemente carenti di vitamine, poichè queste non supportano questo tipo di processo di conservazione. La soluzione? impara a variare i piaceri.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Spesa settimanale | come organizzarla in modo perfetto

Forse non hai preso in considerazione uno scomparto del supermercato che potrebbe esserti molto utile: gli alimenti surgelati, questi infatti mantengono le loro proprietà nutritive e aiutano a bilanciare i pasti.

Un’altra alternativa interessante riguarda i prodotti secchi come lenticchie, fagioli rossi e fagioli bianchi, meno dolci e ricchi di proteine ​​e fibre rispetto a pasta e riso.

La dietologa nutrizionista Laurianne Chignard Henneveu, ci ricorda le regole di un pasto equilibrato. Quest’ultimo è composto da un elemento proteico, come carne, pesce o uova, verdure, ad esempio conserve, cibi ricchi di amido, latticini e verdure crude sotto forma di frutta o verdura per fornire vitamine.

“Non possiamo permetterci di mangiare cibi ricchi di amido a tutti i pasti soprattutto ora che ci muoviamo di meno. Per non parlare dell’impatto psicologico di avere una grande quantità di cibo disponibile. Quando abbiamo molto da mangiare, mangiamo di più. ” ci ricorda l’esperta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Dieta ad eliminazione | come funziona e a cosa rinunciamo

Per evitare di cadere nella trappola, ricordiamoci inoltre di misurare e pesare il cibo e rimanere vigili riguardo alla quantità.

Infine, dobbiamo anche prestare attenzione alla tentazione di spuntini in ogni momento e aperitivi ripetitivi. L’isolamento in casa, lo smartworking e la mancanza di relazioni sociali possono spingerci a immergere la mano in un sacchetto di patatine o caramelle senza accorgersene, davanti agli schermi.

Frutta e verdura fresca
Photo Adobe Stock

Prima di aprire un pacchetto di patatine prova a gustarti una bevanda fredda o calda, quindi passa a frutta, se non ti basta passa a latticini e frutta secca. Anche da solo, puoi variare la tua dieta e soddisfare le tue esigenze nutrizionali per rimanere in forma e in salute.

Da leggere