Platano | Ecco perché mangiarlo fa bene

0
52

Il platano è un alimento prezioso e ricco di proprietà benefiche. Ecco perché andrebbe mangiato.

Platano
Platano su tagliere – Fonte: Adobe Stock

Quando si parla di alimentazione, gli alimenti in grado di portare benefici all’organismo sono davvero tanti. Dalla frutta, alle verdure e persino al cioccolato, quasi ogni alimento ha delle proprietà che possono tornare utili e alle quali si aggiungono vitamine e sali minerali indispensabili per l’organismo.
Abituati alla frutta nostrana, tante volte dimentichiamo che al mondo esistono alimenti più difficili da reperire ma non per questo meno validi.

Tra questi c’è il platano, un frutto tropicale, dall’aspetto simile a quello della banana ma con proprietà molto diverse.
Si tratta di un alimento che si può trovare nei negozi etnici ma anche in molti supermercati e che, sebbene sia un frutto, va consumato previa cottura.
Scopriamo quindi quali sono le proprietà benefiche del platano e perché inserirlo nella dieta è una scelta vincente.

Platano: Ecco perché fa bene alla salute

Platano
Disegno del platano – Fonte: Adobe Stock

Il platano è un alimento ricco di proprietà benefiche ed in grado di apportare una gran quantità di vitamine e di sali minerali all’organismo.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Simile alla banana, è molto famoso in America Latina dove viene mangiato bollito, arrostito o fritto. Ricco di fibre, il platano apporta anche vitamine come la C e la B6.
Ottima fonte di beta-carotene è anche ricco di minerali come il ferro e il potassio. A renderlo ancor più prezioso, però, sono i benefici che apporta all’organismo. Vediamo quali sono i più importanti.

Stimola il sistema immunitario. Il platano è ricco di vitamina B6, fondamentale per il benessere del sistema immunitario. Per renderlo maggiormente efficace è bene cuocerlo al vapore in modo da non far deteriorare in alcun modo le vitamine in esso presenti.

Fa bene al cuore. Il platano ha la particolarità di regolare il ritmo cardiaco, regolando la pressione arteriosa e proteggendo il cuore. I quantitativi di potassio in esso presenti sono un altro buon motivo per consumarlo.

Allevia l’ipertensione. Ricco di potassio e di magnesio, il platano è un alimento prezioso per chi soffre di ipertensione. Mangiandolo spesso, la pressione tende infatti a regolarsi e a mantenersi a livelli più bassi.

Fa bene allo stomaco. Ricco di amidi, il platano è un protettore naturale della mucosa gastrica. Consumarlo spesso può quindi lenire problemi come l’acidità di stomaco, la gastrite e l’ulcera. Per aumentarne i benefici è importante cuocerlo bollito o arrostito. La frittura, infatti, ne annullerebbe i benefici.

Potrebbe interessarti anche -> Banana: mangiarne una al giorno fa bene alla salute

Aiuta chi è a dieta. Il platano è ricco di amidi che riescono a saziare anche a lungo. Un’ottima soluzione per chi è a dieta, specie se si pensa che grazie alla sua dolcezza può rivelarsi un ingrediente base per tanti dolci. In commercio esiste infatti anche la farina di platano, con cui è possibile realizzare prodotti da forno di ogni tipo.

È un toccasana per l’intestino. Ricco di fibre, il platano contiene fibre alimentari ad alta fermentazione e quindi in grado di promuovere i batteri buoni e benefici per l’intestino. Mangiarlo spesso aiuta a rigenerare la flora batterica.

È un integratore naturale. Grazie alle sue proprietà nutritive, il platano funge da integratore alimentare, fornendo all’organismo una buona dose di vitamine e sali minerali.

È un cibo disinfiammante. Tra le tante qualità benefiche, il platano vanta quella di essere un alimento disinfiammante. Per questo motivo è in grado di proteggere l’organismo dall’insorgere di molte malattie degenerative, ritardando al contempo i segni dell’invecchiamento.

È privo di glutine. Totalmente privo di glutine, il platano è un alimento prezioso per chi soffre di celiachia. Con la sua farina è infatti possibile realizzare prodotti da forno gustosi e ricchi di proprietà nutritive. Basti pensare che in Venezuela, questo frutto viene usato proprio in sostituzione di pane e pasta.

Potrebbe interessarti anche -> Pomelo: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Come consumare il platano

Platano fritto
Platano fritto – Fonte: Adobe Stock

Il platano è un alimento che va consumato sempre previa cottura. Ottimo sia da cuocere bollito e da condire con un filo d’olio, si può consumare anche al vapore, arrostito o, per i più golosi, fritto.

Come già detto, però, quest’ultima cottura è sconsigliata da un punto di vista nutrizionale perché gran parte dei benefici si annullano.
Con la sua farina si possono realizzare pizze, focacce ed ottimi dolci che, oltre ad essere buoni, saranno anche sani e ricchi di proprietà.

Controindicazioni
Il platano non è un frutto che presenta particolari controindicazioni. Tuttavia, per via del quantitativo di zuccheri il consumo dovrebbe essere moderato.
Inoltre, per via dell’alto quantitativo di potassio contenuto dal frutto è preferibile evitarlo se si soffre di problemi epatici o renali.