Coronavirus Italia | Le bufale più diffuse e come aiutano il contagio

0
48

Il Coronavirus si diffonde e tutti siamo impegnati nel contrastarlo ma non chi diffonde le bufale perché loro aiutano il virus. Vi spieghiamo come.

coronavirus chiusura
Foto da Pixabay

Alcune si sono diffuse subito, come che non fosse sicuro ricevere pacchi dalla Cina o andare a cena al ristorante cinese, altre ci hanno messo un po’ di tempo, come lo stratagemma di pulire le mani con la candeggina, e altre ancora sono storia recente, come il magico potere della vitamina C.

La diffusione in Italia del Coronavirus è coincisa con diffusione di fake news attorno all’epidemia stessa, vere e proprie bufale che hanno costellato queste ultime settimane.

Non le ricordate, be’ vi rinfreschiamo la memoria con le più gettonate in assoluto:

  • Bere bevande calde sconfiggere il virus
  • Non uscire mai senza mascherina
  • Mettere i guanti per fare la spesa
  • Fare gli sciacqui con il collutorio per lavare via il virus
  • Fare il pieno di vitamina C
  • Il vaccino sta per arrivare
  • Colpisce solo anziani e malati

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Quali sono le differenze nei sintomi tra coronavirus e influenza?

False informazioni che, naturalmente, rischiano di rivelarsi totalmente inutili al fine di proteggerci dal contagio ma che, ancor di più, rischiano di favorirlo. Come? Ve lo spieghiamo qui su CheDonna.it.

Coronavirus fake news: come ci danneggiano?

coronavirus fake news
Foto da Pixabay

Che cosa succede se crediamo che possa bastare un paio di guanti per proteggerci o se ci illudiamo che una tazza di tè possa sconfiggere il virus prima che attecchisca? Ci illuderemo che vie più semplici sono possibili.

Perché costringersi intere giornate a casa, dedicare ben un minuti a acqua e sapone ogni volta che ci laviamo le mani, preoccuparci di starnutire utilizzando un fazzoletto se scorciatoie più semplici e immediate possono esser altrettanto efficaci?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | Ottantenne morto in ospedale, la rabbia della figlia

Ogni volta che una fake news dilaga la guardia di qualche cittadino si abbassa, il virus trova spazio e… il contagio dilaga.

Vale allora la pena di dar credito a messaggi su WhatsApp e affini? Riflettiamoci bene.

coronavirus contagio
Foto da Pixabay

Ricordiamo a tal proposito le uniche valide misure contro il Covid-19. In primo luogo naturalmente rimanere a casa e poi quanto consigliato settimane fa dal Ministero della salute:

1. Lavati spesso le mani 

2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

2. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani

4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci

5. Non prendere farmaci antiviraliantibiotici, a meno che siano prescritti dal medico

6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi

9. Contatta il numero verde 1500 in caso di febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da almeno 14 giorni. 

10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus