Come conservare le patate in modo perfetto | Segui i consigli

Le patate sono un alimento molto consumato in cucina, ma si devono conservare bene. Scopriamo come conservarle dopo l’acquisto.

Come conservare le patate
Come conservare le patate Fonte:Pixabay

Quante volte vi siete chiesti: come si possono conservare le patate? In frigo o a temperatura ambiente?

Le patate sono tra gli alimenti più consumati e conosciuti , piacciano a tutti sia grandi che piccini. Se vengono conservate in modo corretto, possono durare a lungo.

I tuberi si raccolgono per lunghi periodi dell’anno, ma dopo l’acquisto dove li possiamo conservare? Noi di CheDonna.it vi diamo tutte le informazioni necessarie.

 

Patate: come si acquistano e come si conservano

Patate nella cassetta
Patate nella cassetta Fonte:Pixabay

Le patate si possono acquistare in sacchetti o in cassette, ma quando le portiamo a casa, dove le possiamo conservare?

Innanzitutto, prima di conservarle è importante fare una cernita, una prima selezione visiva, vanno scartate le patate che presentano:

  • lesioni
  • tagli
  • macchie
  • germogli
Poi potete conservarle seguendo i nostri consigli:
  • se le avete acquistate nel sacchetto di rete, lasciatele cosi, l’importante che siano bene areate. Se le avete acquistate in una cassetta, le potete mettere in un sacchetto di carta, anche in questo caso deve circolare l’aria;
  • conservarle in luogo buio e fresco, l’importante che non ci sia umidità, un mobile della cucina, che non va aperto spesso, perfetta è la cantina;
  • la temperatura di conservazione ottimale per le patate deve restare tra i 4°e i 12°C, se la temperatura sale le patate possono germogliare;
  • controllare le patate, in modo da tenerle sotto controllo, se qualcuna si danneggia, l’eliminate, in modo da non rovinare le altre.

L’unico problema è la stagione estiva, nella quale la temperatura è più alta, quindi vanno conservate in frigo, a meno che non avete a disposizione una cantina o vivete in aperta campagna, sfruttate la freschezza del terreno e della paglia.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Come conservare gli alimenti in modo sicuro nel frigo

 

In molti si chiedono perchè il frigorifero non è il posto perfetto per conservare le patate, la risposta è semplice, a meno che non sia d’estate, le patate a temperature basse tendono ad addolcirsi, causando un imbrunimento, durante la cottura.

Però se le conservate in frigo, l’importante è sistemarle nel cassetto più basso, perchè la temperatura non è più bassa di 6°C.

 

Come riconoscere le patate che stanno andando a male

Patate ammuffite
Patate ammuffite Fonte:Pixabay

La patate che si stanno danneggiando, possono rovinare anche le altre, ma quali sono i segnali per riconoscere le patate in cattivo stato? Ecco quali:

  • Patate dal colore verde: quando le patate hanno un colore verde, la polpa risulterà morbida e avvizzita, si verifica soprattutto quando i tuberi sono esposti a luce diretta. Se il colore verde non interessa tutta la patata, eliminate solo la parte interessata e poi utilizzate normalmente in cucina, in caso contrario, cestinate.
  • Germogli sulla patata: sono delle vere e proprie sporgenze che spuntano dalle patate, se i tuberi sono ancora compatti, li potete eliminare e poi consumate le patate il prima possibile. Nel caso in cui le patate siano piene di germogli  al tatto risultano rugose, significa che è presente la solanina, una sostanza tossica che si sviluppa se la patate sono esposte alla luce, al caldo o all’umidità, quindi eliminatele dal cassetto.
  • Patate molle e ammuffite: quando le patate al tatto sono molle, presentano muffa, ed emanano un cattivo odore, sono da eliminare e non vanno assolutamente consumate.

 

 

Come si possono conservare dopo la cottura

Patate bollite
Patate bollite Fonte:Pixabay

Le patate dopo la cottura si possono conservare, ma dipende che trattamento termico hanno subito, scopriamo.

Non tutte le patate cotte si possono conservare in frezeer, l’importante è effettuare la classica procedura di sbianchimento delle verdure. E’ una tecnica che consente di disattivare gli enzimi che portano al deperimento delle patate, si disattiva anche la solanina, che fa diventare verdi le patate e le fa germogliare.

Ecco le fasi preliminari da seguire:

  1. sbucciare, lavare e tagliare le patate;
  2. fatele bollire per circa un minuto in acqua salata;
  3. scolatele per bene;
  4. tamponatele con uno strofinaccio pulito di cotone;
  5. fatele raffreddare;
  6. mettetele in sacchetti per il freezer: fate uscire tutta l’aria;
  7. congelarle.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se volete congelare le patate fritte, in modo da utilizzarle al momento opportuno, potete fare in questo modo:

  1. sbucciare, lavare e tagliare le patate a bastoncini;
  2. friggetele in una padella ampia con l’ olio per la frittura bollente per pochissimi minuti;
  3. fate assorbire l’olio in eccesso su carta assorbente da cucina;
  4. fatele raffreddare per bene;
  5. poi le disponete in sacchetti per freezer: eliminate l’aria in eccesso.

Quando le dovrete utilizzare, basta togliere dal freezer le patate, poi completate la frittura, senza scongelarle.

Errori da evitare

Patate in frigo (Unsplash photo)

Se volete garantire una buona qualità delle patate durante il periodo di conservazione è opportuno evitare i seguenti errori.

  • Non lavare le patate prima di conservarle: le patate umide tendono a marcire facilmente, quindi conservarle asciutte.
  • Non conservarle in frigorifero: a meno che la temperatura non sia di 6°C, o le mettete nel cassetto per verdure, in un sacchetto di carta, l’importante che circoli aria.
  • Patate tagliate ed esposte all’aria: quando le patate vengono tagliate devono essere cucinate subito, a meno non le mettete in una ciotola con acqua fredda  e sale, per evitare che si deteriorano.
  • Mai a contatto con la frutta: le patate se sono a contatto diretto con mele, pere e banane, producono una sostanza chiamata etilene, un gas che velocizza al maturazione, e potrebbe anche farle germogliare.
Patate ( Istock Photos)