Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Vigilia di Natale | cosa mangiare prima della cena

Vigilia di Natale | cosa mangiare prima della cena

CONDIVIDI

Scopri come mangiare in modo corretto prima del grande pasto della vigilia di Natale.

babbo natale bilancia
Fonte: iStock photo

Dicembre è ormai arrivato innescando il classico conto alla rovescia che ci condurrà alle tanto attese vacanze di Natale. Come ogni anno la corsa ai regali è d’obbligo ed è già iniziata per molti, insieme a quella ancor più importante degli abiti giusti da indossare per le varie occasioni. Inutile dire che in questo clima di festa sono in molti a preoccuparsi per la linea e su come dovrebbero mangiare in attesa della cena o del pranzo di Natale. Se gestire la colazione prima del pranzo di Natale può essere relativamente semplice, appare più complicato organizzare la giornata del 24 Dicembre, dove chi ha impegni importanti con la tavola si trova spesso indeciso tra un digiuno che porti fino a sera e una giornata moderata ma con tutti i pasti necessari presenti all’appello. Visto che si tratta di una preoccupazione abbastanza diffusa, oggi cercheremo di capire insieme quando è giusto mangiare in questa particolare giornata e quali sono gli alimenti da preferire e quelli che invece andrebbero decisamente aboliti.

Vigilia di Natale, come mangiare durante il giorno

dimagrire dopo le feste
Fonte: Istock

La vigilia di Natale è ormai arrivata e in vista della cena che ti attende con i suoi piatti prelibati non sai come comportarti? Niente paura, si tratta di un problema comune che riguarda tutte noi e che trova una soluzione solo nella messa in atto di alcune piccole strategie che garantiranno il benessere durante il giorno e il massimo del relax durante la cena della vigilia. Scopriamo quindi come e cosa mangiare prima del famoso cenone.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Vietato digiunare. La prima regole da seguire è quella di non digiunare. Chi ci ha già provato lo scorso anno ricorderà bene con quale foga si è poi lanciata sulla cena di Natale e quanti sensi di colpa ne sono seguiti. Il punto è che più fame si ha quando arriva il momento di mangiare e più saranno le calorie che si andranno ad introdurre. Senza contare che il digiuno prolungato non è mai un bene per il metabolismo né tantomeno per la digestione. Meglio quindi optare per una giornata da vivere senza troppi sacrifici in modo da farla trascorrere il più serenamente possibile. In questo modo a cena si mangerà il giusto ma sopratutto si riuscirà a gustare davvero ciò che si mangia.

Iniziare con una colazione leggera ma nutriente. In molti la vigilia di Natale pensano che saltare la colazione sia un modo per dare un taglio alle calorie. La verità è che si tratta di una manciata di calorie inutili che il più delle volte si recuperano nel corso della giornata. Tanto vale, quindi, iniziare nel modo corretto la giornata, gustando una prima colazione sana e nutriente. Qualche esempio? Una bella tazza con yogurt greco senza zucchero, spolverato di cannella e arricchito con pezzi di mela e qualche noce. Una colazione che sa già di natale e che è bilanciata al punto giusto per svegliare il metabolismo, donare energia e non far sentire la fame. In alternativa si può optare per una colazione salata a base di caffè amaro, un omelette (meglio se di soli albumi o con un uovo e due albumi) ed una fetta di pane integrale. Per gli abitudinari andrà bene una tazza di latte con dei cereali. Meglio, però, sceglierli integrali e senza zuccheri aggiunti, aiuteranno l’intestino con le fibre e garantiranno un buon senso di sazietà.

Non saltare gli spuntini. E se a metà mattina o a metà pomeriggio si ha fame? In tal caso meglio assecondarsi e spezzare il momento con uno spuntino leggero. Alternative? Una mela, uno yogurt magro, una manciata di frutta secca. Tutte alternative leggere che non superano le 80/100 calorie ma che aiuteranno a non arrivare affamate all’ora del pranzo.

Resta aggiornata con noi su tutto ciò che riguarda il Natale ed il modo migliore per festeggiarlo.

speciale Natale 2019 chedonna.it

Il pranzo leggero e proteico. Ci avviciniamo al momento caldo della giornata e i dubbi su cosa mangiare diventano sempre più grandi. Ebbene, anche il pranzo non dovrebbe mai essere saltato. In vista della sera, però, è bene scegliere alimenti più leggeri. Meglio evitare piatti di pasta, fritti o dolci che abbonderanno sicuramente nel cenone e optare per qualcosa di leggero e che contenga una buona dose di proteine magre. Un’insalata mista è solitamente la scelta perfetta perché in grado di saziare con gusto. Si può optare per un’insalata con verdure miste, pollo (vanno bene anche tofu o seitan), qualche scaglia di parmigiano e dello scalogno da accompagnare con una piccola fetta di pane integrale ed un frutto come il melograno o la mela. Se si è fuori o di fretta si può optare per la comune bresaola con scaglie di parmigiano o per una fetta di pollo (anche in questo caso è ottima l’alternativa a base di proteine non animali) da accompagnare con delle verdure grigliate. Meglio dire di no, invece, a dolci e pandori o panettoni. Per quelli ci sarà sicuramente tempo.

No ad alcolici e bevande zuccherate. Parlando delle rinunce che invece andrebbero fatte prima della cena della vigilia, alcol e bevande zuccherate sarebbero da evitare così come i dolci e tutti quelli alimenti notoriamente calorici e pesanti da digerire. Una semplice bevanda zuccherata può cambiare le cose andando a mettere in circolo troppi zuccheri che, visto come abbonderanno di sera, sarebbe meglio mantenere tranquilli durante il giorno. Si tratta di un piccolo sacrificio che premierà più di quanto si pensa.

Si all’attività fisica. Se si vuole fare qualcosa di utile, una piccola sessione di attività fisica anche durante il giorno della vigilia farà sicuramente bene. Si potrebbe iniziare la giornata andando a correre o fare una sessione di allenamento casalingo in casa poco prima della cena, magari con una camminata sul tapis roulant o con degli esercizi con i pesi. Ciò che conta è farlo solo per star bene con se stesse e senza strafare. In questa giornata ciò che conta è godere della compagnia dei propri cari e delle tante cose buone che si potranno condividere a tavola.

Leggi anche -> Zenzero: ecco perché a Natale fa ancora più bene

Seguendo queste piccole regole si arriverà alla cena della vigilia senza patire la fame, serene e pronte ad affrontare la tavola con uno spirito tutto nuovo e indubbiamente positivo. Mangiare in questo stato emotivo e fisico aiuterà a sentirsi appagate con quantità minori di cibo, consentendo anche di goderselo e di non avere gli inutili sensi di colpa che a fine cena rischiano sempre di rovinare la giornata. Dopo tutto si tratta di una festa che si attende da un anno, quindi, perché non godersela a pieno?

istock