Home Bellezza Capelli Oli vegetali per i capelli | per donare luminosità alla chioma

Oli vegetali per i capelli | per donare luminosità alla chioma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:10
CONDIVIDI

Capelli secchi, sfibrati e con doppie punte? Ecco gli oli vegetali perfetti, che donano una capigliatura sana e lucente. Scopriamo gli oli da utilizzare.

Capelli lucenti Fonte: IstockPhotos

Prendersi cura del proprio corpo è importante, ma non basta solo questo, anche i capelli devono essere curati e idratati. Non tutti si prendono cura dei capelli, perchè passano sempre in secondo piano rispetto al corpo, ma non sanno che più si dedica attenzione ai capelli e più questi avranno un aspetto bello e splendente.

Prendersi cura dei capelli si può soprattutto in modo naturale, infatti gli oli vegetali sono alleati preziosi per la cura e la bellezza della nostra chioma.

Noi di CheDonna.it vi diamo alcuni suggerimenti sui migliori oli vegetali da utilizzare per avere una chioma sana e splendente.

Perchè utilizzare gli oli vegetali

Capelli lucenti Fonte: Istock Photos

Gli oli vegetali sono largamente utilizzati per curare i capelli, in quanto sono dei veri e  alleati preziosi per la cura e la bellezza della nostra chioma.

Si utilizzano per la preparazione di maschere sopratutto quando i capelli si presentano:

  • secchi
  • sfibrati
  • poco voluminosi
  • crespi
  • spenti

Gli oli che vengono utilizzati di solito sono:

  • cocco
  • mandorle
  • argan

Gli oli sopra elencati sono importanti in quanto contengono acidi grassi essenziali e vitamine, un elisir per i capelli crespi e sfibrati, non solo, donano luminosità alla chioma senza rovinarla, perchè non contengono sostanze chimiche.

Gli oli vegetali si ottengono dalla lavorazione meccanica di semi, frutti e noccioli, nei quali sono contenuti i principi nutritivi essenziali per la cura dei capelli. I principi nutritivi sono:

  • proteine
  • minerali
  • vitamine

Purtroppo l’utilizzo di maschere con agenti aggressivi, phon, piastre rovinano i capelli, che a lungo andare rendono i capelli spenti e secchi.

Inoltre gli oli naturali insieme allo yogurt, al miele e all’aloe vera, aiutano anche a prevenire la forfora e le dermatiti.

Ma come si applicano gli oli, direttamente? Ci sono diversi modi per applicarli, ecco alcuni:

  • preparate un impacco: si applica sui capelli prima dello shampoo, lo lasciate agire per circa mezz’ora e procedete con il lavaggio normale, utilizzando lo shampoo e il balsamo;
  • applicate poche gocce sulla chioma: prima di andare a dormire , poi raccogliete i capelli con uno chignon e al mattino risciacquate i capelli e utilizzate il vostro shampoo abituale;
  • preparate una maschera per capelli in questo modo: applicare qualche goccia di olio essenziale nel vostro balsamo, poi mescolate per bene e applicate sulla capigliatura. La maschera deve riposarsi per almeno 10 minuti e po si sciacqua bene;

Il consiglio è di utilizzare sempre uno shampoo e uno balsamo per il risciacquo poco aggressivi.

 

1. Olio di Argan

olio d'argan capelli Fonte: IstockPhotos

L’olio di Argan deriva da una pianta chiamata Argania Spinosa, e viene prodotto nel sud del Marocco. La foresta di Argan è stata dichiarata Riserva della biosfera nel 1998 dall’Unesco.

E’ un olio molto importante per la salute dei capelli, ecco il perchè:

  • è ricco in acidi grassi
  • contiene le vitamine: in particolar modo la vitamina A e vitamina E;
  • ha proprietà antiossidanti

Fondamentale però che l’olio sia puro al 100%, così da ottenere il massimo da questo prezioso olio per i nostri capelli.

E’ consigliato utilizzarlo quando avete i capelli:

  • sfibrati
  • secchi

L’olio di Argan è importante soprattutto quando le punte sono disidratate e avete una chioma luminosa.

Basta preparare un impacco contro le doppie punte, in questo modo: applicate l’olio sui capelli prima di fare lo shampoo, poi avvolgeteli in un asciugamano e lasciate agire per un’ora. In questo modo i capelli risulteranno morbidi e luminosi.

Sei capelli sono crespi, invece utilizzate qualche goccia di olio di argan sui capelli umidi dopo aver fatto lo shampoo. L’olio svolgerà una funzione importante in quanto proteggerà i capelli dal calore del phon.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Per i capelli con forfora, basta massaggiare qualche goccia di olio prima del lavaggio, in modo da lenire il prurito.  Utilizzate anche una maschera nutriente una volta al mese, basta mettere in una ciotolina, un cucchiaio di olio di argan puro in una dose di maschera per capelli, poi  distribuite sui capelli asciutti. Lasciate agire per 10 minuti e sciacquate bene.

2. Olio di mandorle dolci

Olio di mandorle dolci Fonte: Istock-Photos

Anche l’olio di mandorle dolci si ottiene dalla spremitura a freddo dei frutti del Prunus dulci, in questo modo l’olio puro conterrà le proprietà nutritive del frutto di partenza.  E’ tra gli oli vegetali più utilizzati nel campo della cosmesi, in quanto è un alleato per capelli secchi, spenti e sfibrati, non solo previene anche le doppie punte.

Se avete fastidi sul cuoio capelluto come prurito, l’olio di mandorle dolci, attenua il prurito, preparate un impacco e applicatelo sui capelli, lasciate agire per 30 minuti sui capelli un po’ umidi. Trascorso il tempo, procedete con lo shampoo, il consiglio è di sciacquare bene, in modo da evitare di lasciare residui di olio. E’ necessario farlo una volta a settimana.

Le donne che hanno i capelli secchi, basta applicarlo su tutta la capigliatura, mentre per quelle che hanno i capelli grassi, applicatelo solo sulle punte.

 

3. Olio di cocco

Olio di cocco Fonte: IstockPhotos

L’olio di cocco deriva dalla spremitura della polpa di cocco e ha una consistenza molto particolare. E’ un olio molto denso e grasso, infatti si presenta sotto forma di burro in inverno, e ritorna allo stato liquido nella stagione calda.

E’ indicato per i capelli secchi e sciupati in quanto l’olio di cocco li aiuta a idratarli e a nutrirli, indicato soprattutto se avete i capelli spenti, con doppie punte e crespi, inoltre ha proprietà antibatteriche e antimicotiche.

La presenza di vitamina E, invece, lo rende un ottimo rinforzante naturale per capelli. Come si può utilizzare l’olio di cocco?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Rinforzare i capelli si può con i rimedi naturali, scopriamoli

Basta fare un impacco pre-shampoo, che si va ad applicare sui capelli bagnati, in questo modo l’olio di cocco, fa penetrare al meglio i principi attivi. Si applicate l’olio prima sul cuoio capelluto e poi si procede verso le lunghezze, raccogliete i capelli e proteggeteli con  una cuffia da doccia. Lasciate agire l’olio di cocco per 30 minuti, ancor meglio per una notte intera, solo se i vostri capelli sono molto secchi. Trascorso il tempo, fate lo shampoo, senza utilizzare prodotti molto aggressivi, lavate per bene in modo da eliminare  ogni residuo di olio.