Home Gossip Francesco Chiofalo chiede scusa ai suoi follower

Francesco Chiofalo chiede scusa ai suoi follower

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:29
CONDIVIDI

Francesco Chiofalo, dopo le accuse ricevute sul web, fa un passo indietro e si scusa.

Fonte: Instagram.com/francescochiofalo_

Sono giorni duri per Francesco Chiofalo che si è visto più volte criticato. Prima per il servizio mandato in onda da Le Iene e poi per la sua risposta a chi gli chiedeva se aveva mai sofferto di attacchi di panico. Alla domanda, infatti, Lenticchio ha risposto facendo una parodia di chi ha problemi di ansia e attacchi di panico, portando così scompiglio sul web e ricevendo diverse critiche che, poco dopo, lo hanno spinto a chiedere scusa. Così, qualche ora dopo aver chiesto perdono via Instagram ad Antonella Fiordelisi, Francesco Chiofalo è tornato a scusarsi, questa volta con il web.

Le scuse di Francesco Chiofalo

Francesco Chiofalo
Fonte: Instagram @francescochiofalo_

È stata una giornata di mea culpa quella vissuta ieri da Francesco Chiofalo che dopo aver chiesto perdono alla sua ex Antonella Fiordelisi con un video su Instagram, ha deciso di scusarsi anche con i suoi follower. Questa volta le scuse non riguardano un tradimento ma la parodia da lui fatta sulle persone che soffrono di attacchi di panico. Un problema che coinvolte tantissimi italiani che ovviamente non hanno preso bene la cosa, accusandolo per la scarsa sensibilità dimostrata verso un problema che riguarda tanti e che alle volte può essere addirittura limitante.
Ed è tornando sui propri passi che Chiofalo ha così deciso di scusarsi, ammettendo di aver sbagliato e dichiarando di essere il primo ad avere avuto problemi simili, tanto che la sua sarebbe stata una semplice parodia di se stesso.

Leggi anche -> Francesco Chiofalo deluso: “i miei amici ci provarono con Antonella Fiordelisi”

Leggi anche -> Selvaggia Roma rivela: “Francesco Chiofalo mi ha messo le mani addosso”

“Eccomi qua, oggi mi ritrovo a farvi delle scuse. Ci tenevo a chiedervi scusa per tutte le ca**te che sto facendo ultimamente. Purtroppo ne sto facendo una dietro l’altra. Il fatto è che io sono un ragazzetto, uno come tanti. Non sono onnipotente per cui faccio anche io un sacco di ca**ate come fanno quelli della mia età. Forse ne faccio un po’ di più. Ieri è andato in giro per i social un video dove io rispondevo ad una domanda se soffrivo di attacchi di panico o no. E ho risposto in maniera scherzosa ad un argomento sul quale probabilmente non avrei mai dovuto scherzare. Il fatto è che io in prima persona soffro di attacchi di panico perché sono una persona molto ansiosa. Io in quella risposta ho fatto semplicemente la parodia di me stesso perché quando sono impanicato o impallato inizio a dire ‘nono, ragazzi tranquilli sto benissimo’ mentre in realtà sto completamente impallato. Ma era una parodia di me stesso, chi mi conosce lo sa. Non volevo offendere nessuno. Quando ho fatto quel video, questo ve lo giuro e mi dovete credere, non era mia intenzione offendere veramente le persone malate ma era semplicemente fare una parodia su me stesso, sdrammatizzando un pochino la cosa di cui soffro, perché non so se lo avete notato ma sono una persona fortemente auto ironica. Probabilmente è stato male interpretato. Ci tengo anche a dire che io il video l’ho rimosso dalle mie storie dopo pochissimo. Sono le pagine che poi lo hanno divulgato ovunque perché io non avrei voluto divulgare un messaggio del genere. Appena ho capito che il video veniva mal interpretato e che nessuno capiva che stavo facendo la parodia di me stesso, l’ho immediatamente tolto. Mi di spiace se ho offeso qualcuno, se ho offeso la gente malata. Non volevo farlo perché io per primo sono stato molto male l’anno scorso e sono stato offeso, quindi so cosa si prova e veramente mi dovete credere, mi dispiace tantissimo e mi pento fortemente di aver fatto quel video.”

Chiofalo ha poi continuato ringraziando Gabriele Parpiglia per avergli fatto capire di aver commesso un errore e di averlo sgridato per il suo comportamento. Un atteggiamento che ha molto apprezzato e che lo ha aiutato a comprendere l’errore commesso, vista la stima che ha per lui anche per via della vicinanza che gli ha dimostrato quando è stato male.
Scuse accettate dal web? Per saperlo bisognerà attendere.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI