Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Mela Fuji | proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

Mela Fuji | proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

La mela Fuji è una particolare varietà di mela che proviene dal Giappone. Scopriamone tutte le proprietà, le eventuali controindicazioni e le curiosità che la riguardano.

Mele Fuji Fonte: iStock photo

Quasi tutti amiamo le mele e ne conosciamo le tante varietà che con sapori e consistenze diverse ci danno modo di sperimentare questi frutti in diverse declinazioni per tutto l’anno. Una tra le varietà più preziose e ancora poco conosciute è la Fuji che, come il nome stesso suggerisce, proviene dal Giappone. Ricca di proprietà benefiche, la mela Fuji è detta anche mela della salute e si presenta con un colore rosso con striature verdi. La sua consistenza, croccante e farinosa al contempo, è caratterizzata da un sapore intenso ma dolce.
Come tutti gli alimenti anche la Fuji può avere ovviamente degli effetti collaterali. Scopriamo quindi tutto quel che c’è da sapere su questo frutto, iniziando dai valori nutrizionali per proseguire con i benefici ed il modo migliore di mangiarla.

Tutto sulla mela Fuji: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

mele Fuji Fonte: iStock photo

La mela Fuji ha avuto origine negli anni 30, quando dei coltivatori della Tohoku Research Station decisero di realizzare un ibrido partendo da due mele: la Red Delicious e la Kokko.
Di forma sferica, ha una buccia rossa che tende all’arancio e a volte presenta delle zone che danno sul verde. Ad oggi, grazie al successo dato dal suo sapore ricercato e dalle tante proprietà, la Fuji viene coltivata anche in Italia come, ad esempio, in Trentino.
Considerata particolarmente utile per le sue proprietà, ha tra le tante quella di contrastare l’invecchiamento cellulare, di aiutare l’intestino e di abbassare il colesterolo.
Come per le normali mele, la dose consigliata è in media di una al giorno.

Calorie e valori nutrizionali
In media, una mela Fuji ha circa 70 calorie per 100 grammi. Ricca di vitamine e minerali, vanta soprattuto la presenza di vitamina C e del gruppo B e di potassio, zinco, fosforo, calcio e ferro. È inoltre priva di colesterolo, ricca di fibre, di pectina e di acido folico. La sua reputazione di mela della salute è data dai tanti benefici che offre all’organismo di chi la mangia.

Leggi anche -> Prugne umeboshi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle

Proprietà e benefici

La mela Fuji apporta diverse proprietà benefiche. Tra queste, le più note sono:

  • Rafforza il sistema immunitario
  • Contrasta i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare
  • Regola naturalmente l’intestino
  • Grazie alle fibre favorisce il transito intestinale
  • Stimola la diuresi
  • Aiuta ad abbassare i valori del colesterolo nel sangue
  • È considerata favorevole in caso di colite
  • Aiuta a placare il senso di fame
  • Purifica il sangue
  • Fa bene ai reni
  • Può essere consumata anche se si è a dieta
  • Se masticata a lungo aiuta a sbiancare i denti

Gran parte delle proprietà della mela Fuji si trovano nella sua buccia. Per questo motivo è consigliabile sceglierle sempre di tipo biologico e mangiarle senza sbucciarle, godendo così a pieno dei tanti benefici.

Controindicazioni
La mela Fuji non ha particolari controindicazioni, tuttavia come le altre mele può creare gonfiori in chi è sensibile ai FODMAPs, i carboidrati a catena corta. Per via della presenza di fruttosio può inoltre dare problemi a chi ne è allergico.

Leggi anche -> Cachi o loti: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

mele Fonte: iStock

Come assumere la mela fuji e curiosità

Grazie alla sua consistenza croccante e al sapore dolce che la caratterizza, la mela Fuji si presta a svariati usi. Per prima cosa è ottima da mangiare come spuntino spezza fame o a fine pasto, mentre al mattino dona sicuramente sazietà ed energia. A fette si può mangiare nelle insalate mentre grazie al suo sapore diventa l’ingrediente perfetto da aggiungere a primi come risotti (ottimo quello con mela e zucca) o a secondi (specie a base di formaggi) da arricchire con un gusto agrodolce. Nei dolci da il meglio di se, prestandosi come ingrediente per marmellate, creme e confetture da inserire all’interno di crostate e dolci di vario tipo ai quali oltre che un buon sapore regala anche un ottimo profumo.

Andando alle curiosità

  • Pur provenendo dal Giappone, oggi le mele Fuji vengono coltivate anche nel resto del mondo come, ad esempio, in Italia dove la regione in cui si trovano maggiormente è il Trentino.
  • La mela Fuji è così sana e buona per la salute che in Giappone è uno dei primi alimenti che vengono dati al neonato subito dopo lo svezzamento.
  • La sua consistenza croccante la rende lo spuntino ideale per bloccare la fame visto che grazie al sapore dolce aiuta anche a placare quella nervosa.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI