Home Curiosita Cachi | Cosa succede al tuo organismo se li mangi ogni giorno

Cachi | Cosa succede al tuo organismo se li mangi ogni giorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:16
CONDIVIDI

Scopri come si comporta il tuo organismo se mangi i cachi ogni giorno.

cachi Fonte: iStock photo

I cachi sono dei frutti tipici delle regioni orientali e famosi per il loro sapore dolce, per la consistenza morbida e per le tante proprietà benefiche che li caratterizzano. Ricchi di vitamine e di sali minerali, sono un alimento prezioso, in grado di sostenere il sistema immunitario e di giovare i modi diversi all’organismo. Trattandosi di frutti tipicamente autunnali possono essere consumati per circa due tre mesi l’anno. Quando se ne ha modo, è quindi opportuno inserirli nella propria alimentazione anche ogni giorno perché i benefici non tarderanno ad arrivare.

Cachi: cosa succede se li mangi ogni giorno

Fonte: iStock photo

I cachi sono dei frutti ricchi di proprietà benefiche e in grado di portare energia pronta da spendere all’organismo. Mangiarli ogni giorno nei pochi mesi dell’anno in cui si trovano, apporta quindi diversi benefici dei quali è sempre bene approfittare. Scopriamo quindi quali sono gli effetti dati dal consumo di almeno un caco al giorno (anche mezzo quando se ne trovano di grandi).

  • Si ha energia immediata da spendere durante il giorno
  • Il sistema immunitario si rafforza
  • Migliora l’assorbimento del ferro
  • Si ha un miglioramento a livello psico-fisico
  • Si regge meglio lo stress
  • L’organismo si reidrata
  • Il transito intestinale migliora
  • L’organismo si disinfiamma
  • Si eliminano scorie attraverso la diuresi
  • Il colesterolo si abbassa

I cachi sono dei frutti molto dolci, per questo motivo non serve mangiarne in grandi quantità. Quando il frutto è grande, mezzo caco può andare più che bene per poter godere dei vantaggi senza andare incontro ai possibili effetti collaterali dati dalla quantità di zucchero presente nel frutto.

Leggi anche -> Nocciole: cosa succede se le mangi ogni giorno
Leggi anche -> Umeboshi: cosa succede se ne mangi una al giorno

Attenzione: Sempre per via della quantità di zuccheri presenti, i cachi sono sconsigliati a chi soffre di glicemia alta o ha problemi di diabete o nella gestione degli zuccheri. Anche se si è a dieta sarebbe meglio mangiarli con moderazione e sempre dopo aver chiesto il parere al proprio medico curante. Infine, per chi ha problemi di digestione o legati all’intestino (così come in caso di qualsiasi patologia in atto), prima di consumarli è sempre bene rivolgersi al medico.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI