Home Gossip Fabrizio Moro | “Ho l’anima piena di gioia per il rispetto...

Fabrizio Moro | “Ho l’anima piena di gioia per il rispetto del mio pubblico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57
CONDIVIDI

Fabrizio Moro ringrazia i fan con un messaggio per il rispetto che gli hanno dimostrato dopo l’annullamento dei concerti a causa della sua salute.

fabrizio moro

Con un lungo e sentito messaggio, Fabrizio Moro ringrazia tutti i fans che lo hanno sostenuto, ringraziato e applaudito nonostante sia stato costretto a posticipare alcuni concerti a causa delle condizioni della sua voce.

Fabrizio Moro ringrazia i fans dopo l’annullamento del concerto di Brescia: “ho l’anima piena di gioia perchè ho il rispetto del mio pubblico prima come uomo e poi come artista”

fabrizio moro 2

Ha provato in tutti i modi a salire sul palco di Brescia per regalare un concerto memorabile al suo pubblico fatto di emozioni, grinta ed energia che ti restano dentro per sempre. Ci ha provato fino alla fine e, pur di non deludere il pubblico ha tentato di recuperare la voce assumendo cortisone e bevendo tisane calde a base di zenzero. Nonostante tutto, però, le corde vocali non hanno risposto come lui avrebbe voluto e Fabrizio Moro è stato costretto ad annullare il concerto di Brescia previsto il 16 novembre.

Leggi anche—>Fabrizio Moro, grande show a Catania con la febbre alta: “vi amo”

Per comunicare la decisione non ha delegato nessuno del suo staff, ma, munito di microfono, è salito sul palco, davanti ad un teatro colmo di gente, mettendoci la faccia come ha sempre fatto. Di fronte alle sue parole sincere e guardando gli occhi lucidi del loro beniamino, il pubblico di Moro presente si è alzato applaudendolo e ringraziandolo per la sincerità e la trasparenza che lo rendono una persona vera, umile e speciale in un mondo in cui è sempre più difficile trovare tali valori.

Nonostante il momento di difficioltà, Fabrizio Moro si è sentito capito, amato e sostenuto dal suo popolo a cui ha voluto dedicare delle parole ricche d’amore perchè, come scrive lui, “in ogni storia d’amore che si rispetti, ci sono alti e bassi.. finché non si trova un equilibrio” e Fabrizio e il suo pubblico, quell’equilibrio l’hanno trovato davvero.

Leggi anche—>Fabrizio Moro assente a Domenica In per la febbre: messaggio per Mara Venier

“Questa sera, nonostante fossi particolarmente nervoso, per via di questo problema alla gola, che mi porto dietro ormai dalla prima data di Catania, non avevo paura di salire sul palco e confrontarmi con voi senza essere “ protetto “ dalle luci del nostro spettacolo.
Salire solo col microfono, per dirvi fra l’altro che il concerto sarebbe stato posticipato, pensavo mi potesse mettere completamente a disagio… però così non è stato… e nonostante io, non sia riuscito a farcela stasera, sono tornato in albergo con una sensazione di pienezza nel cuore, perché ho capito una cosa molto importante della mia vita :
in tutti questi anni, ci sono state delle volte in cui ho deluso il mio pubblico e ci sono state volte in cui io sono rimasto deluso dal mio pubblico.
Insomma, in ogni storia d’amore che si rispetti, ci sono alti e bassi.. finché non si trova un equilibrio. Stasera ho avuto la sensazione che tutto il tempo passato ad affinare questo equilibrio, è servito per determinare una condizione di rispetto reciproco fra noi.
stasera, nonostante l’amarezza per aver posticipato il concerto, vi siete alzati in piedi ad applaudire le mie parole e io questo non lo dimenticherò mai.
È proprio per questo
“rispetto ” fra esseri umani che ho imparato per strada , che ogni volta salgo sul palco come se fosse l’ultimo concerto della mia vita, Davanti a 100 persone o davanti a 20000, io ce la metto sempre tutta, perché per me non c’è un domani, non ci penso… non esiste,
e tutto il sangue nelle vene che ho in circolo lo metto in gioco ogni dannata volta. Stasera, Ho avuto la sensazione concreta che voi questa cosa di me, l’avete capita e vi giuro, al di là delle canzoni, al di là dei successi o degli insuccessi , delle incomprensioni e dei punti di vista differenti, Avere il rispetto del mio pubblico, prima come uomo e poi (casomai) come “ artista”, è una sensazione che mi dipinge l’anima di gioia, più di un primo posto in classifica, più di un qualsiasi sold out.. .
Perché ho sempre creduto che “ l’uomo” può arrivare, dove l’artista non arriverà mai…
Grazie per questa sera .. e per tante altre cose. Ci vediamo fra pochi giorni. Promesso.
Fab”.

Anche i concerti di Bologna del 18 novembre e di Torino del 20 novembre sono stati posticipati. Salta anche la registrazione della puntata di Radio Italia Live prevista il 19 novembre. Il Figli di nessuno tour dovrebbe ricominciare da Cremona il 26 novembre, ma a comunicare tutte le decisioni sarà Fabrizio Moro attraverso i suoi canali ufficiali.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Visualizza questo post su Instagram

Questa sera, nonostante fossi particolarmente nervoso, per via di questo problema alla gola, che mi porto dietro ormai dalla prima data di Catania, non avevo paura di salire sul palco e confrontarmi con voi senza essere “ protetto “ dalle luci del nostro spettacolo. Salire solo col microfono, per dirvi fra l’altro che il concerto sarebbe stato posticipato, pensavo mi potesse mettere completamente a disagio… però così non è stato… e nonostante io, non sia riuscito a farcela stasera, sono tornato in albergo con una sensazione di pienezza nel cuore, perché ho capito una cosa molto importante della mia vita : in tutti questi anni, ci sono state delle volte in cui ho deluso il mio pubblico e ci sono state volte in cui io sono rimasto deluso dal mio pubblico. Insomma, in ogni storia d’amore che si rispetti, ci sono alti e bassi.. finché non si trova un equilibrio. Stasera ho avuto la sensazione che tutto il tempo passato ad affinare questo equilibrio, è servito per determinare una condizione di rispetto reciproco fra noi. stasera, nonostante l’amarezza per aver posticipato il concerto, vi siete alzati in piedi ad applaudire le mie parole e io questo non lo dimenticherò mai. È proprio per questo “rispetto ” fra esseri umani che ho imparato per strada , che ogni volta salgo sul palco come se fosse l’ultimo concerto della mia vita, Davanti a 100 persone o davanti a 20000, io ce la metto sempre tutta, perché per me non c’è un domani, non ci penso… non esiste, e tutto il sangue nelle vene che ho in circolo lo metto in gioco ogni dannata volta. Stasera, Ho avuto la sensazione concreta che voi questa cosa di me, l’avete capita e vi giuro, al di là delle canzoni, al di là dei successi o degli insuccessi , delle incomprensioni e dei punti di vista differenti, Avere il rispetto del mio pubblico, prima come uomo e poi (casomai) come “ artista”, è una sensazione che mi dipinge l’anima di gioia, più di un primo posto in classifica, più di un qualsiasi sold out.. . Perché ho sempre creduto che “ l’uomo” può arrivare, dove l’artista non arriverà mai… Grazie per questa sera .. e per tante altre cose. Ci vediamo fra pochi giorni. Promesso. Fab

Un post condiviso da Fabrizio Moro (@fabriziomoropage) in data: