Dieta a base di agrumi, per arrivare in forma al Natale

0
3

Scopri come arrivare in perfetta forma al Natale con la dieta a base di agrumi.

dieta degli agrumi Fonte: Pixabay

Si sente spesso parlare degli agrumi e delle tante preziose proprietà che hanno e che li rendono tra i frutti più sani che ci siano. Ricchi di sapore, profumati ed in grado di far bene all’organismo, gli agrumi ci fanno compagnia sia in estate che in inverno, portando colore, energia e tanto gusto. Ottimi da mangiare a fine pasto o sotto forma di succo, si prestano a svariate preparazioni e se inseriti all’interno di un’alimentazione sana e bilanciata possono aiutare persino a perdere peso, garantendo così di arrivare al peso desiderato giusto in tempo per le festività Natalizie.

Agrumi: ecco quali scegliere per arrivare magre a Natale

Quando il Natale si avvicina, la pressione che si sente addosso è sempre tanta. Tra regali da fare, cene da organizzare e pasti da imparare a gestire, l’attenzione non è mai troppa e a ciò si unisce anche la paura di accumulare peso che potrebbe andare a sommarsi a quello ancora presente dopo vacanze estive. Una soluzione a tutto ciò? Inserire gli agrumi nella propria alimentazione che se sarà ben bilanciata potrà far perdere i chili di troppo senza troppi sacrifici.
Gli agrumi, infatti, oltre ad essere buoni, poco calorici, sazianti e ricchi di proprietà benefiche, hanno anche la prerogativa di aiutare nel dimagrimento, depurando l’organismo, accelerando il metabolismo e contribuendo a bruciare i grassi in eccesso. Scopriamo quindi quali sono le caratteristiche vincenti di alcuni tra gli agrumi più presenti nelle nostre tavole.

Arance: Famosissime per la quantità di vitamina C e per i tanti effetti positivi che hanno sull’organismo, le arance sono anche ricche di antociani, in grado di mantenere piccoli gli adipociti, ovvero le cellule di grasso. Questo, a lungo andare, garantisce una perdita di peso ed anche un aspetto meno gonfio e più sodo. È bene ricordare che nel caso si scegliesse di consumarle sotto forma di succo, questo deve essere fresco e non lasciato in frigo per giorni. Molte delle sue proprietà, infatti, in tal caso svanirebbero.

Mandarini: I mandarini hanno all’interno della buccia una particolare polpa bianca che stimola la produzione di adiponectina, una sostanza che oltre a proteggere il cuore è responsabile anche del controllo del peso corporeo. Come le arance possono essere consumati a fine pasto, come spuntino o sotto forma di succo, purché questo sia fresco e non conservato da giorni.

Mandaranci: Mangiati come spuntino, sono un ottimo spezza fame in grado di evitare gli attacchi di fame nervosa e di stimolare la diuresi. In questo modo sarà più facile sia seguire un’eventuale dieta che evitare di assumere cibi troppo calorici.

Pompelmi rosa: Ricchi di anti ossidanti, questi pompelmi hanno la particolarità di bruciare i grassi e di mantenere attivo il metabolismo, specie dopo i 40 anni. L’alimento perfetto per chi è a dieta e desidera concedersi qualche piccolo vizio senza sensi di colpa.

Pomeli: Oltre ad avere poche calorie, i pomeli, essendo parenti dei pompelmi, hanno anche loro la particolare caratteristica di far bruciare facilmente i grassi in eccesso, contribuendo al contempo a dare una spinta al metabolismo basale.
Come già detto, affinché questi frutti siano di aiuto nella perdita del peso, è importante inserirli all’interno di una dieta bilanciata e che contempli anche dell’attività fisica. Ma come inserirli esattamente? Vediamo l’esempio di una giornata tipo nella quale inserire, a scelta, uno o più agrumi.

Colazione: Un pompelmo rosa da mangiare al cucchiaio (o sotto forma di succo purché senza zucchero) con una piccola fetta di pane integrale e dell’avocado
Spuntino: Uno yogurt greco senza zucchero e una manciata di noci
Pranzo: Pollo alla piastra con contorno di insalata da condire con olio extra vergine d’oliva e aceto e da accompagnare con del pane integrale. A seguire, un’arancia
Merenda: due mandarini
Cena: Pesce con verdure grigliate da condire con olio extra vergine d’oliva. A seguire un agrume a scelta.

Attenzione: L’esempio qui sopra è puramente indicativo per capire come distribuire gli agrumi all’interno della giornata. Se si ha intenzione di intraprendere un percorso per dimagrire è sempre bene chiedere aiuto ad un nutrizionista in modo da avere una dieta stilata su misura e pertanto più efficace.
Gli agrumi possono essere sconsigliati in caso di gastrite o problemi di altro tipo. Se si soffre di qualche patologia, prima di assumerli è quindi preferibile chiedere un parere al proprio medico curante.

Fonte: obiettivobenessere.tgcom24

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>
Come rendersi la vita più semplice in cinque mosse
Ti svegli sempre di cattivo umore? Ecco come fare
Migliora la tua vita con il potere delle parole

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI