Home Salute e Benessere Psiche Ti svegli sempre di cattivo umore? Ecco come fare

Ti svegli sempre di cattivo umore? Ecco come fare

CONDIVIDI

Scopri come rendere più piacevole il tuo risveglio, per iniziare la giornata con un sorriso.

risveglioIl suono della sveglia, specie quando ad attenderci ci sono studio o lavoro, non è mai piacevole. Ciò nonostante la reazione che ognuno di noi ha al risveglio può essere davvero diversa da persona a persona. Se da un lato ci sono quelle che si svegliano con un umore nella media, dall’altro ci sono infatti quelle che si svegliano pimpanti e felici di dare il via alla nuova giornata e quelle che, al contrario, non fanno in tempo ad aprire gli occhi da sembrare arrabbiate con il mondo.
Si potrebbe pensare che ciò dipende dal carattere ma in realtà non è proprio così. L’umore grigio (o nero) che si ha appena svegli è una cosa concreta tanto da avere un nome, ovvero inerzia da sonno. Uno stato che fortunatamente è destinato a durare circa 20 minuti e che si risolve ancor prima con alcuni semplici accorgimenti. Scopriamo quali sono.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dormire tanto è indice di profonda tristezza

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda la psiche e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

Come evitare di svegliarsi sempre di pessimo umore

torna l'ora legalePremesso che certe inclinazioni sono davvero difficile da far sparire del tutto, quando si parla di sonno e soprattutto di risvegli, si possono mettere in atto alcune strategie in grado di migliorare di molto la situazione. Perché, diciamocelo, svegliarsi con il broncio è spiacevole sia per chi si alza che per chi gli sta intorno e deve sopportare circa mezz’ora di musi lunghi, risposte sgarbate e face cupe. Cosa fare, quindi?

Mettere come sveglia un brano che piace. Il suono della sveglia è qualcosa che farebbe impazzire chiunque, un po’ perché significa che è ora di alzarsi e un po’ perché alcune sono davvero insopportabili. Perché non cambiare e impostare come suoneria la canzone che si ama di più in quel momento? L’ideale sarebbe un brano che non si riesce a non canticchiare o ballare quando si ascolta, in modo da aver quasi voglia di svegliarsi per ascoltarlo. Ovviamente, bisognerà fare delle prove, perché alcune persone hanno invece bisogno di musica più dolce e che svegli pian piano.

Impostare la sveglia dieci minuti prima del solito. Ok, può sembrare un controsenso ma a volte ci si alza nervosi perché si deve fare tutto di corsa. Dieci minuti in più potrebbero fare la differenza, consentendo di mettere in atto una routine che sia in grado di alleggerire il peso che si prova al risveglio, rendendolo addirittura un appuntamento importante della giornata. Se di tempo a disposizione se ne ha già a sufficienza, si può provare ad anticipare comunque la sveglia per poi concedersi altri dieci minuti, magari per svegliarsi lentamente, ripensare ai sogni fatti o stiracchiarsi prima di uscire dalle coperte. Importante, in questo secondo caso, è importare due sveglie, perché il rischio di riaddormentarsi e svegliaris in tarda mattinata è sempre dietro l’angolo.

Far entrare la luce del sole. Per un riposo notturno che sia tale, si dovrebbe dormire al buio e senza distrazioni visive o uditive. Tuttavia, se se ne ha modo si potrebbe tenere le finestre in modo da far entrare la luce del giorno. In questo modo il risveglio sarebbe meno traumatico. Se invece la sveglia è impostata per quando ancora è buio, sarebbe comodo trovare una lampada con una luce soffusa che si accenda poco prima della sveglia, in modo da abituare il cervello al fatto che l’ora di alzarsi si sta avvicinando.

Preparare un’ottima colazione. Prendersi per la gola è sempre un buon modo per rendere più dolce il risveglio e aiuta sicuramente ad alzarsi con più voglia. In commercio esistono caffettiere programmabili in modo da attivarsi all’ora richiesta. Fare in modo che quando suona la sveglia ci sia odore di caffè, sarebbe un buon modo per svegliarsi. Allo stesso modo, visto che la colazione è anche il pasto più importante della giornata, si dovrebbe cercare di farla con calma. Alzarsi e prepararsi qualcosa di nutriente e al tempo stesso goloso è un modo per prendersi cura di se, svegliarsi con calma e trovarsi rapidamente di buon umore. E se non si ha tempo? In tal caso si può preparare il tutto la sera prima, magari apparecchiando anche la tavola per avere un risveglio più piacevole. Per far si che il risveglio prosegua con energia, è bene optare per una colazione bilanciata, che contenga cioè carboidrati, proteine e grassi buoni. Chi ha un umore decisamente cupo potrebbe integrare della frutta in modo da portare un po’ di energia sia con i suoi zuccheri che con i colori.

Rendere l’ambiente del risveglio piacevole. Sembrerà strano ma svegliarsi in una stanza ordinata può cambiare molto la percezione delle cose, rendendo il risveglio un momento piacevole. Cosa che non avviene se appena in piedi si rischia di inciampare nei vestiti o si ha davanti del disordine che si sa già di dover rimettere a posto. Ordinare tutto la sera prima per svegliarsi sapendo di non avere incombenze da assolvere, è già un modo per regalarsi un sorriso. Ancor meglio se questa pratica si mette in atto per tutta la casa. Dopotutto, a chiunque sarà capitato prima o poi di svegliarsi sapendo, ad esempio, di avere ancora i piatti da lavare e la sensazione è indubbiamente diversa rispetto a quando ci si alza con la consapevolezza che la casa è pulita, in ordine e tutta da vivere, no?

Indossare qualcosa che piace e che fa sentire bene. Prima di andare a dormire si potrebbe stabilire cosa indossare al mattino, scegliendo qualcosa che si adatti al meteo e che al contempo piaccia. Scegliere abiti che fanno sentire bene quando li si indossa aiuta infatti a sentirsi più sereni quando, una volta svegli, li si trova in attesa. Stessa cosa vale per la borsa che andrebbe sistemata la sera prima. In questo modo l’unica cosa da fare al risveglio sarà quella di prendersi cura di se.

Fare due chiacchiere con qualcuno a cui si vuole bene. È vero, in genere chi si sveglia di pessimo umore odia anche parlare ma farlo con una persona speciale a volte riesce a cambiare le cose. Se si vive con qualcuno che si alza alla stessa ora si può semplicemente condividere insieme la routine e magari programmare i momenti della giornata in cui ci si rivedrà. Altrimenti ci si può dare un appuntamento telefonico con una persona che si ha sempre piacere di sentire o se proprio non si ha voglia di parlare, mandarsi dei messaggi. L’interazione sociale fa sempre bene.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dormire con chi ami ti fa bene: ecco i benefici

Seguendo queste semplici regole, svegliarsi al mattino dovrebbe diventare quantomeno una routine più sopportabile, tanto da riuscire a sentirsi meno scontrosi e nervosi del solito fino ad arrivare a provare delle emozioni neutre.

Attenzione, pero! Se il cattivo umore non passa neanche facendo queste cose e, soprattutto, se non dura solo 20 minuti ma si protrae per gran parte della giornata, allora potrebbero esserci alla base dei problemi da comprendere al fine di risolverli. A volte può trattarsi di un periodo particolarmente difficile e che si cerca di dimenticare dormendo, altre però possono esserci ragioni diverse che andrebbero indagate. In caso di problemi seri con l’umore al risveglio è quindi opportuno chiedere un parere ad un esperto, in modo da risolvere il disagio al più presto e di riappropriarsi non solo del sorriso ma anche della bella sensazione che si ha quando una volta svegli si pensa a tutte le cose belle che si possono fare.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> A ogni età le sue ore di sonno: E tu, quante ore dovresti dormire?
Leggi anche -> Dormire con il proprio cane fa bene alla salute
Leggi anche -> Sei sempre insoddisfatta? Ecco cosa fare