Home Salute e Benessere Psiche Dire sempre ciò che si pensa fa bene alla salute: ecco perché

Dire sempre ciò che si pensa fa bene alla salute: ecco perché

CONDIVIDI

Dire sempre ciò che si pensa e praticare l’arte dell’onestà, ha incredibili benefici sia per la salute fisica che mentale.

Dire sempre ciò che si pensa Dire sempre ciò che si pensa fa bene alla salute

In una società come in quella in cui viviamo, di mezze verità e di intere menzogne, le persone oneste sono spesso in pericolo di estinzione.

Tuttavia, una cosa che non dovremmo mai perdere di vista è che dire sempre la verità sui nostri pensieri, giudizi e opinioni ha un limite. Non bisogna infatti mai perdere di vista il rispetto personale, la considerazione e l’empatia.

Perché é importante dire sempre ciò che si pensa

Dire sempre ciò che si pensa

È risaputo che dire la verità a volte può portare sofferenza. Tuttavia, quel dolore momentaneo aiuta le persone ad affrontare determinate situazioni, a crescere e ad assumere una prospettiva con cui maturare e, di conseguenza, migliorare le proprie condizioni.

Dire ciò che si pensa richiede una dose di coraggio, qualche goccia di sicurezza personale e qualche grumo di autenticità. Ecco cosa quest’arte può fare per te.

I vantaggi di dire ciò che si pensa

1. Dormi meglio di notte

Poche cose possono sono benefiche, rilassanti e sane quanto andare a letto con la coscienza pulita. Le persone che dicono quello che pensano, con rispetto e assertività, hanno una migliore salute emotiva e combattono meglio lo stress.

Quest’arte di essere onesti e di parlare senza paura, con il cuore in mano, richiede tempo e pratica. Tuttavia, vi assicuriamo che può essere il miglior rimedio per quella insonnia causata dalle pressioni del giorno.

2. Le opinioni delle persone non sono più importanti per te

Ciò che pensa la gente non è mai più importante di te.
Quando cominci a parlare di ciò che ti da fastidio, a tradurre le tue preoccupazioni in parole e a porre dei limiti alla tua vita quotidiana in modo che gli altri non violino la tua dignità, smetti di preoccuparti anche delle critiche altrui.

Dal momento in cui cominciamo ad agire con coraggio, chiarendo cosa siamo, cosa ci identifica, cosa ci da fastidio e cosa non vogliamo per noi stessi, smette di interessarci ciò che la gente pensa di noi. Perché quando sai chi sei, ciò che gli altri pensano non è più importante.

3. Smetti di preoccuparti di piacere o meno a chi ti sta intorno.

Quando si dice ciò che si pensa, si smette anche di preoccuparsi della necessità di piacere agli altri a tutti i costi.

Hai già ben chiaro che chi ti loda, ti ama e ti rispetta, è perché lo sente veramente e perché conosce davvero la tua persona.

Perché quella persona è autentica quanto voi, sa quanto valete e ammira il vostro modo di essere.
Non possiamo dimenticare che uno dei nemici più evidenti della nostra crescita personale è il costante bisogno di piacere, di essere come gli altri si aspettano o la necessità di essere accettati in un determinato gruppo sociale.

Pensare e agire in questo modo ci priva del benessere e dell’autostima. Non abbiate paura di esprimervi come siete, non abbiate paura di dire ad alta voce quello che pensate.
Se qualcosa non è di nostro gradimento, bisogna dirlo.
Perché chi prende le distanze da noi per quello che diciamo o facciamo, allora non è degno di stare al nostro fianco.

4. Arriva un tempo in cui ti interessa solo una cosa: fare ciò che ti rende felice.

Non è un atto di egoismo raggiungere quella fase della nostra vita in cui diamo priorità solo al nostro benessere e alla nostra felicità.

La nostra società è così concentrata sulle apparenze e sul prendersi cura dell’altro anche se ci costa salute e integrità, che abbiamo raggiunto un punto in cui abbiamo dimenticato quali sono le nostre priorità vitali.
Tacere per non offendere, tacere per non essere criticati o nascondere che qualcosa non ci offende quando in realtà stiamo morendo dentro, non ha alcun senso.
Dobbiamo capire che prendersi cura della nostra autostima non è affatto un attacco a chi ci sta di fronte.
Quando ci prendiamo cura di noi stessi comprendiamo anche che gli altri meritano rispetto. E’ una regola semplice che vale la pena di mettere in pratica quotidianamente.

5. Sei in pace con te stesso

Quando si dice ciò che si pensa e si osa esprimere ad alta voce ciò che si prova senza paura e senza pregiudizi, tutto cambia. Ti senti in pace con te stesso, con coloro che ti circondano e con la vita stessa.

Dire quello che pensi è come liberare quei fardelli che imbavagliano la mente e il cuore. Parlare in modo assertivo significa investire nel benessere psicologico.
Prendersi cura dell’autostima è azzardarsi a porre dei limiti, ad essere sempre onesti, a dire la verità e a praticare quell’arte che non si arrende o claudica.

 

 

Lucia Schettino

Potrebbe interessarti anche >>>

Rabbia: come riconoscerla e gestirla

La sincerità, il segreto per aver cura delle relazioni

Persone vere: 10 indizi per riconoscerle

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI