Home DIY Muschio per il presepe: consigli per raccoglierlo e farlo essiccare

Muschio per il presepe: consigli per raccoglierlo e farlo essiccare

CONDIVIDI

Il muschio per il presepe viene utilizzato da tante persone, abbellisce le casette, tutto intorno alla capanna e non solo. Scopriamo come si raccoglie.

Presepe con il muschio iStock Photos

Il Natale è alle porte è opportuno affrettarsi per decidere come abbellire casa con decorazioni, albero e presepe. Quest’ultimo rappresenta una delle decorazioni maggiormente amate dagli italiani per il periodo delle Festività natalizie. C’è chi ne crea uno ogni anno, chi invece anno dopo anno costruisce nuovi elementi e si studiano soluzioni che sono capaci di conferire un fascino e uno spettacolo davvero suggestivo. Quando si realizza il presepe dopo aver decorato con pastori, casette, natività e posizionato le luci, la tradizione vuole il muschio come decorazione finale.
Scopriamo con noi di CheDonna.it che cosa è, come raccoglierlo e farlo essiccare.

Che cosa è il muschio?

Muschio iStock Photos
Il muschio è una pianta che si sviluppa per mezzo di spore anziché dai semi, e la ritroviamo soprattutto in zone temperate di tutto il mondo. Riesce a crescere su qualsiasi superficie dura e non solo umida, spesso la ritroviamo sulla corteccia degli alberi, sulle rocce e altre zone piuttosto compatte. Attualmente il muschio è diventato l’elemento preferito da molti in quanto rende suggestivo e magnifico il presepe, creando un atmosfera unica.

Muschio per presepe

Presepe Napoletano istock Photos

Come si raccoglie e si fa essiccare il muschio? Il muschio viene utilizzato per decorare il presepe in modo per abbellire la parte intorno alla capanna, alle case e intorno ai pastorelli. Molto dipende anche dalla grandezza del presepe, se si decide di fare anche le montagne, i laghetti, i ruscelli, bisogna decorare comunque anche le zone circostanti.
Se siete molto tradizionalisti e non potete fare a meno del muschio, ecco come potete raccoglierlo e farlo essiccare così da rendere il vostro presepe ancor più incantevole.

Come raccogliere il muschio

Stendere il muschio istock Photos

Facendo una premessa. che ci sono molte zone d’Italia in cui il muschio è considerato una specie protetta e quindi soggetta a divieto di raccolta. Lo stesso accade per le piante tipiche del Natale come l’ agrifoglio, il pungitopo e il vischio, è importante quindi documentarsi sulle leggi in vigore nella propria zona prima di avventurarsi nei boschi alla ricerca del muschio. Il muschio si trova facilmente su rocce e tronchi di giardini privati. Ma come si raccoglie?

Innanzitutto occorre un raschietto, spingetelo lentamente in avanti e basta staccare il muschio dalla superficie su cui è cresciuto, il consiglio è di rimuoverlo in pezzi più grandi è possibile. Una volta prelevato, portatelo a casa e stendetelo su uno strato di nylon sulla base del presepe, poi cospargete la superficie con uno strato sottile di terriccio ed uno di ghiaia, così da creare un substrato adeguato a mantenere il vostro muschio verde e rigoglioso per tutto il periodo delle festività.

Infine distribuite il muschio, ma ricordatevi che deve essere vaporizzato ogni giorno in modo da garantire l’umidità di cui necessita.

Come essiccare il muschio

Se volete riutilizzare il muschio che avete raccolto l’anno successivo, potete farlo essiccare, è un processo facile e veloce.

Dopo aver tolto il presepe prendete il muschio e adagiatelo su un foglio di carta, in questo modo si va a rimuovere l’umidità residua, è importante fare una leggera pressione con il palmo delle mani.

Lo lasciate essiccare posizionando il foglio su una superficie piana, in un luogo asciutto, fresco e deve sempre circolare aria. In alternativa, potete mettere il muschio in scatola, posizionando sul fondo dei fogli di giornale, alternando strati di muschio con fogli di giornali accartocciati.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE…