Come conservare le castagne fino a 12 mesi

Le castagne sono un frutto tipicamente autunnale. Ma come conservarle per tutto l’anno? Ve lo spieghiamo noi.

castagne
Fonte: Istock photos

Buone, sane e ideali per preparare molte ricette: l’autunno è la stagione perfetta per le castagne. Ma alla luce delle loro proprietà benefiche, con vitamina B, acido folico e fosforo in grande quantità, sarebbe utile mangiarle tutto l’anno. E allora cosa fare? Vi spieghiamo qualche metodo per conservare le castagne anche fino a sei mesi e averle sempre fresche, come fossero in realtà appena raccolte.

Il metodo più facile per conservare le castagne è quello in frigorifero oppure in freezer. Per il frigo è sufficiente utilizzare il ‘metodo della novena’. Le castagne devono essere messe a bagno nell’acqua e lì restare per nove giorni. I frutti che nei primi giorni galleggiano vanno eliminati, non sono buoni, Gli altri invece basta che rimangano a mollo nell’acqua.
Passati i nove giorni, tirate fuori le vostre castagne e asciugatele con uno strofinaccio. Per conservarle mettetele in alcuni sacchetti di juta, oppure se avete spazio in una cassetta di legno. In frigorifero andranno avanti almeno tre mesi.

Sempre crude, le castagne possono essere conservate anche in freezer e dureranno fino a nove-dodici mesi. Se una volta scongelate volete preparare le classiche caldarroste, ricordatevi di incidere la buccia prima di congelarle. Poi mettetele nei classici sacchetti per il freezer e le potete anche dimenticare, per tirarle fuori quando serve.

Altri metodi di conservazione delle castagne

le castagne (Istock Photos)

Un altro metodo per conservare le castagne e ritrovarle fresche quando servono è quello dell’annegamento in acqua. A differenza della ‘novena’, qui bastano quattro giorni. Prima di immergerle, dobbiamo pulire bene le castagne e immergerle in acqua priva di cloro. Passati i quattro giorni eliminiamo l’acqua e lasciamo asciugare le castagne per 48 ore in un luogo con poca luce ma arieggiato. Alla fine mettiamole nei sacchetti di juta per tenerle in frigorifero o anche in cantina. Dureranno quatto mesi.

Vi sembrerà strano, male castagne stanno bene anche nella sabbia o nella segatura. Serve un contenitore capiente nel quale mettere un primo strato di sabbia o segatura, Poi uno
strato di castagne, un altro di sabbia e ancora castagne, per arrivare in cima. L’ultimo strato dovrà essere con le castagne e si conservano per 2 mesi.

Le castagne però possono essere conservate anche cotte. Preparatele sia lesse che come caldarroste,
fatele raffreddare e quindi congelatele nei sacchetti alimentari. Se sono arrosto, prima di metterle via togliete la buccia. Potrete tenerle fino a sei mesi.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

potrebbe interessarti

Castagne, tre modi di cucinarle in maniera perfetta