Home Salute e Benessere Zucca, uva, funghi … scopri tutti i benefici dei cibi autunnali

Zucca, uva, funghi … scopri tutti i benefici dei cibi autunnali

CONDIVIDI

Affinché l’autunno faccia rima con piena forma, dovremmo fare una passeggiata al mercato ortofrutticolo locale!

dieta zucca

Uva, arance, noci, cavoli e zucca e molti altri prodotti stagionali sono un vero elisir di benessere. Scopri tutti i loro benefici

Zucca, uva, funghi … i benefici dei cibi autunnali

Varietà di frutta autunnale (Istock)

Mangia vitamina

Per combattere l’affaticamento e le infezioni, comuni in questa stagione, mangia cibi ricchi di vitamina C. Arancia, clementina, kiwi, mela, uva, per non parlare di verdure verdi come broccoli e diversi tipi di cavoli (cavolo nero, cavolo rapa, cavolfiore …) ne sono molto ricchi. Questa vitamina aiuta anche ad assimilare il ferro vegetale. Inoltre, è antiossidante e interviene nella rigenerazione cellulare.

Alimenti caldi alternati a verdure crude

Con il primo freddo, tendiamo a mangiare cibi “caldi”. Tuttavia, la cottura provoca una significativa perdita di vitamine e minerali. Inoltre, assicurati di alternare il più possibile cibi caldi e freddi.

Cavolo rosso, ravanello nero, insalata (batavia, scarola, mesclun, cicoria riccia), lattuga… con questi prodotti è possibile realizzare delle ottime insalate autunnali! E le bancarelle abbondano di frutta da mordere a fine pasto o in caso di brama di zucchero. Ecco alcune ricette che potrebbero piacere a tutta la famiglia:

Nota: è sempre preferibile scegliere alimenti bio e consumarli con la buccia (dopo aver sciacquato accuratamente con acqua calda) perché contiene gran parte della ricchezza nutrizionale.

Tre cibi autunnali da non sottovalutare

Zucca, forma alleati

La loro consistenza cremosa rende le zucche poco raccomandate per la linea. In verità, le zucche colorate hanno un basso contenuto calorico (in media 40 calorie per 100 grammi) e sono brulicanti. I beta-caroteni contenuti nella zucca prolungano il buon aspetto estivo e forniscono al corpo una fonte di vitamina A. Svolge un ruolo particolarmente importante nella vista. Questi ingredienti attivi hanno anche un potere antiossidante e quindi contribuiscono al corretto funzionamento del sistema immunitario. In zuppe o gratin, le zucche vanno consumate senza moderazione!

Noci, fonte di omega-3

La noce e l’olio di noci sono molto ricchi di acidi grassi polinsaturi, principalmente sotto forma di omega-3. Questo è un regolatore naturale dell’umore. Oltre ai suoi numerosi benefici, tra cui la salute cardiovascolare, l’omega-3 ti aiuterà a combattere i piccoli depressi stagionali.

Funghi: oligoelementi e vitamina D

I funghi, in particolare le colture, sono spesso percepiti come “poveri genitori” della nutrizione. I funghi forniscono minerali e oligoelementi. Sono un’importante fonte di vitamina D, che contribuisce a ossa e denti sani, nonché all’attività del sistema immunitario.

Per evitare l’affaticamento che può causare il cambiamento di stagione o la diminuzione della luce naturale, è importante bilanciare i contributi nutrizionali. Evita le cene ricche di proteine ​​animali: il corpo dovrà “lavorare” per assimilarle e il sonno sarà meno rigenerante. Assorbe le proteine ​​piuttosto al mattino: saranno utilizzate saggiamente dall’organismo per tutto il giorno.

Ecco una tipica cena a basso contenuto di proteine, a base di verdure e di carboidrati complessi:

una zuppa densa a base di patate, carote, zucchine, porri;
una o due fette di pane integrale;
un formaggio bianco;
una mela.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI