Home Salute e Benessere 3 riflessi per essere più ottimisti ogni giorno

3 riflessi per essere più ottimisti ogni giorno

CONDIVIDI

L’ottimismo fa bene alla vita. Ecco 3 riflessi da adottare ogni giorno per vedere la vita in giallo … o quasi

scrivere ogni giorno aiuta a vivere più a lungo
 (Istock Photos)

Ottimista è quello che guarda gli occhi, pessimista è quello che guarda i piedi.” Questa famosa citazione di Gilbert Keith Chesterton ci dimostra quanto le cose in realtà dipendano dal modo in cui le percepiamo, se vediamo il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Essere ottimisti o pessimisti è piuttosto un modo di vedere le cose che ci vengono imposte. E se ti dicessimo che ci sono piccoli riflessi da adottare per vedere le cose in modo un pò diverso e più gioioso? Eccone 3, da mettere in pratica subito!

3 consigli per vivere una vita all’insegna dell’ottimismo

Astrologia: ecco il cambiamento che devi fare per essere felice1 / Focalizzati sui fatti

È facile lasciarsi trasportare dall’ansia quando vedi tutto nero …  è come un serpente che si morde la coda perché l’ansia ti rende ancora più pessimista. Ma le cose sono davvero così terribili come le vedi? Generalmente no. Quindi prendiamo il riflesso di concentrarci sui fatti: ti dici che non riuscirai mai a gestire il lavoro? Il ritorno dei bambini dalla scuola? Il programma di fitness che hai in mente? Stop. Fermati e rifocalizza i tuoi pensieri, con calma guarda le cose in modo diverso: ricordati che niente ti ha mai fermato al lavoro, che il ritorno dei bimbi è stato sempre intenso ma l’hai sempre superato, e che se ti dedichi allo sport, avrai più energia per fare del tuo meglio. E respira. Preoccupati solo quando ci sono ragioni reali per farlo.

2 / Chiediti se questa negatività ti aiuta

Diventare disfattista è spesso una strategia per evitare di essere delusi. Funziona in alcuni casi, ma di norma ci fa piacere più di ogni altra cosa. Quindi quando iniziamo a vedere le cose in nero, poniamoci la domanda: “Ci guadagno qualcosa ad essere così negativo?” E se la risposta è no prova semplicemente ad accettare il fatto che esiste un rischio di delusione in tutte le cose, ma tale rischio è inferiore alla possibilità di avere una bella sorpresa. A poco a poco, vedrai che il modo in cui pensi cambierà automaticamente.

3 / Pensa a qualcosa di positivo

È un super cliché, ma funziona: piuttosto che lamentarci del nostro destino, ci dovremmo sforzare di vedere le cose positive che ci circondano (e ce ne sono molte!). Non c’è bisogno di impostare il livello troppo alto, possiamo focalizzarci ed essere contenti all’inizio delle piccole vittorie e delle felicità della vita quotidiana (come essere in buona salute, avere una famiglia, aver mangiato un buon pasto, avere qualcuno che ci fa ridere durante la giornata, ecc.). Un pensiero positivo è sufficiente per iniziare, quindi quando l’esercizio diventa più facile, possiamo sollevare due, tre, dieci … È solo uno spirito di ginnastica diverso!

E a mali estremi potremmo anche adottare il metodo infallibilè di Bruce Lee per allontanare il pessimismo e la negatività: “Vi dirò il mio segreto per liberare la mente dai pensieri negativi. Quando un tale pensiero entra nella mia mente, lo visualizzo come se fosse scritto su un pezzo di carta. Quindi gli do mentalmente fuoco e lo visualizzo mentre brucia fino a diventare cenere. Il pensiero negativo è distrutto, e non entrerà più.” 

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI