Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta da 1.400 calorie a base di pesce

Dieta da 1.400 calorie a base di pesce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:45
CONDIVIDI

La dieta da 1.400 calorie a base di pesce è facile e molto gustosa. E scegliendo il pesce che arriva dai nostri mari, a partire da quello azzurro, seguire questa dieta costerà poco.

Cosa cucino oggi? Il menu completo per pranzo e cena con il pesce azzurro
Fonte foto: Pixabay

Spesso la salute fa rima con mare ma soprattutto con pesce. Perché sulle nostre tavole è uno dei protagonisti assoluti e perché quello italiano non ha eguali al mondo. Quindi allora perché non approfittarne, seguendo una dieta veloce soprattutto a base di pesce da 1.400 calorie al giorno? Serve per essere in forma tutto l’anno, non solo alla prova costume.

Si tratta di un regime alimentare completo che aiuta a far funzionare meglio il nostro metabolismo, soprattutto consumando pesce azzurro che è facilmente reperibile nei nostri mari e quindi può venirci a costare anche meno. In particolare si dovrebbero scegliere pesci di taglia piccola o media che sicuramente risulteranno più freschi e soprattutto daranno più nutrimento.

Il consiglio è sempre quello di mangiarlo cotto, anche se siamo in un’era nella quale impera la cultura del sushi a tutti i costi. Quanto alle varietà, dalle sardine al nasello, dai gamberetti ai frutti di mare, dal pesce spada alle vongole o le cozze, diventerà tutto buono pur di soddisfare il nostro palato e i nostri gusti.

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò he riguarda le proprietà degli alimenti e perché fa bene mangiarli CLICCA QUI!

Dieta da 1.400 calorie a base di pesce, il programma quotidiano

cosa cucino oggi? Menu completo con il pesce spada
Fonte foto: Istock

Ecco quindi il programma settimanale. A colazione sempre latte parzialmente scremato con caffè d’orzo e tre biscotti integrali, mentre a metà mattinata frutta fresca di stagione e nel pomeriggio uno yogurt magro. Per il resto il primo giorno a pranzo 60 grammi di fusilli con il tonno, insalata mista condita con un cucchiaio d’olio. E la sera insalata di polipo (almeno 200 grammi), zucchine grigliate e insalata mista.

Il secondo giorno a pranzo 60 grammi di spaghetti con le vongole, formaggio magro tipo crescenza e insalata, mentre la sera 150 grammi di cozze gratinate e insalata verde a volontà. A mezzogiorno del mercoledì 60 grammi di pasta al pomodoro, 50 grammi di salmone affumicata e insalata mista; a cena minestrone di verdure miste, sogliola al forno con melanzane grigliate. Il quarto giorno 60 grammi di risotto ai frutti di mare, fagiolini lessi e insalata mista. A cena passato di verdure, merluzzo con olive in padella.

Il venerdì a pranzo si possono consumare 60 grammi di penne con piselli, spiedini di pesce al forno e insalata. A cena 150 grammi di nasello al cartoccio, insalata, 100 grammi di patate bollite. E per aprire il weekend 60 grammi di linguine con le cozze, finocchi in insalata e radicchio, mentre a cena pizza ai frutti di mare più un frutto. Infine la domenica 60 grammi di risotto con le zucchine, risotto calamari ripieni e insalata. Infine minestrone di verdure, sardine in padella e insalata.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI