Home Ricette Dessert Pandoro senza lievitazione

Pandoro senza lievitazione

CONDIVIDI

Pandoro senza lievitazione, bastano un paio di trucchi per avere un prodotto da forno fantastico e praticamente uguale alla ricetta originale.

pandoro

Il pandoro è un dolce che per le feste natalizie arriva sulle tavole di tutti, ancora più del panettone. Non contiene uvette e canditi,m che non a tutti piacciono, ha un gusto soffice e delicato, accontenta più gusti. Ma avete mai pensato di prepararlo a casa? Il pandoro senza lievitazione è una ricetta semplice, perché c’è un trucco.

Questo pandoro infatti non prevede lievitazione, quindi risparmierete tempo. Ma il risultato finale, credeteci, è come quello delle migliori pasticcerie. Anche perché gli ingredienti sono gli stessi, solo che ci sono passaggi in meno prima di arrivare al dolve finito.
Come succede per il pandoro normale, può diventare anche una base interessante per costruire altri dolci, farcendolo poi con creme e marmellate.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria cucina, clicca qui! 

Pandoro senza lievitazione, pronto in pochissimo tempo

test pandoro o panettone
Fonte: Istock

Il pandoro senza lievitazione è un dolce buonissimi e non ha nulla da invidiare a quello classico. L’unica raccomandazione è questa: per un vero pandoro serve lo stampo da pandoro.

Ingredienti:
300 g di farina 00
3 uova
200 g di zucchero semolato
150 g di burro
150 g di latte intero
125 g di yogurt bianco
50 g di fecola di patate
1 bustina di lievito
1 fialetta di essenza di vaniglia

Preparazione:
Il primo passo è quello di sciogliere il burro a bagnomaria, poi lasciatelo intiepidire. Quindi
montate le uova intere (albumi e tuorli) insieme allo zucchero semolato fino a quando saranno gonfie e spumose. A quel punto aggiungete l’essenza di vaniglia e il burro sciolto.

Amalgamate tutto il composto e poi unite lo yogurt (al posto di quello bianco potete usare anche quello alla vaniglia). Setacciate bene la farina, la fecola di patate e il lievito, quindi incorporateli insieme al latte. Poi versate tutto il composto nello stampo da pandoro che avrete precedentemente imburrato e infarinato.

Cuocete in forno, preriscaldato, a 180° per 45-50 minuti. Quando pensate che la cottura sia ultimata, fate la classica prova con lo stuzzicadenti. Una volta cotto il pandoro, levatelo dal forno e lasciatelo raffreddare completamente.
Prima di servirlo, rovesciatelo su un piatto da portata e spolverate con lo zucchero a velo. Sarà un piacere per gli occhi… e per la bocca.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI