Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta pesoforma, 1.700 calorie possono bastare

Dieta pesoforma, 1.700 calorie possono bastare

CONDIVIDI

Dieta pesoforma, per dimagrire bastano 1.700 calorie al giorno. Un menù vario, non solo a base di verdura e frutta, che aiuterà anche a disintossicarvi.

Quando il fisico diventa una preoccupazione, in qualsiasi periodo dell’anno, è tempo della dieta pesoforma. Una dieta che interessa soprattutto le donne, per le quali possono bastare 1.700 calorie al giorno.

Il segreto è quello di osservare un certo equilibrio tra gli alimenti, preferendo gli zuccheri che devono rappresentare almeno la metà di quanto si ingerisce ogni giorno, seguiti dal 30% di grassi e dal 15% di proteine.

Tra gli zuccheri quelli ideali sono i composti come l’amido piuttosto che quelli semplici quali il saccarosio.

Per questo tavola non dovrebbero mai mancare pasta, riso, pane, e patate, tutti alimenti ricchi di amido, mentre per quello che riguarda le proteine.

Le proteine  le più utili sono quelle di origine vegetale contenute nei legumi, ma soprattutto negli alimenti che contengono le proteine nobili, ad alto valore biologico. Come ad esempio pesce, carne, uova, latte e formaggi.

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda le proprietà degli alimenti e quali è preferibile scegliere per una vita più sana CLICCA QUI!

Dieta pesoforma, 1.700 calorie a tavola? Ecco come

Ecco quindi un esempio di dieta pesoforma da 1.700 calorie che presenta tutte le componenti necessarie. Il primo giorno colazione con 250 ml di latte magro e 60 grammi di muesli, a metà mattina un frutto e per pranzo 100 grammi di riso integrale, 100 grammi di tacchino ai ferri con 150 grammi di insalata.

Per merenda una mela e a cena un hamburger medio di manzo, 200 grammi di broccoletti e 150 grammi di patate.

La mattinata successiva si comincia con spremuta d’arancia, 50 grammi di biscotti integrali con due cucchiaini di marmellata senza zucchero; poi uno yogurt magro e una mela per spuntino, mentre a pranzo minestra di verdure e 100 grammi di finocchi crudi. A metà pomeriggio due kiwi e per cena 100 grammi di tacchino, una mozzarella, 100 grammi di insalata, 80 grammi di pane integrale o nero.

Mercoledì a colazione con 200 ml di latte magro e quattro fette biscottate, mentre lo spuntino di metà mattina sarà un frutto fresco. A pranzo 60 grammi di riso condito con un cucchiaino d’olio, 120 grammi di petto di pollo alla piastra, 200 grammi di insalata mista con due cucchiaini d’olio.

A merenda 200 grammi di frutta fresca e per cena 60 grammi di pasta al pomodoro, 150 grammi di pesce come platessa o sogliola ai ferri, 150 grammi di legumi e 30 grammi di pane.

La colazione del quarto giorno è con 250 grammi di latte scremato e quattro fette biscottate con marmellata non zuccherata, a metà mattina una mela e per pranzo 80 grammi di pasta al pomodoro con 200 grammi di spinaci.

Al pomeriggio uno yogurt e la sera 200 grammi di pesce come sopra, 200 grammi di insalata con due cucchiaini d’olio e una scaglia di parmigiano. Nei tre giorni successivi ripetere quanto fatto nei primi tre.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Bacche di goji: cosa succede se ne mangi un cucchiaino al giorno
Leggi anche -> Ecco perché dovresti bere tutti i giorni l’acqua allo zenzero
Leggi anche -> Burro ghee: cosa succede se ne mangi un cucchiaino al giorno