Home Bellezza Capelli Messa in piega: come mantenerla a lungo, tutti i consigli

Messa in piega: come mantenerla a lungo, tutti i consigli

CONDIVIDI

La messa in piega va via dopo pochi giorni? Se seguite tutti i consigli potete mantenerla più a lungo. Scopriamo insieme dei semplici accorgimenti

 

Messa in piega Fonte: Istock-Photos

La messa in piega dura poco? A chi non è capitato, dopo ore perse tra phon e piastre, o appena uscite dal parrucchiere, di ritrovarsi con capelli senza forma? La motivazione non sta soltanto nella tipologia di capelli, ma anche in una asciugatura sbagliata. È possibile però seguire dei semplici accorgimenti per far durare a lungo la messa in piega.

Quante volte vi siete chieste quanto dura la messa in piega? Quanto tempo impiegate dopo aver fatto lo shampoo ad asciugare i capelli cercando una messa in piega perfetta? Tante ore perse tra il phon, le piastre e le spazzole, oppure dopo essere state dal parrucchiere vi ritrovate già con i capelli senza forma. Le motivazioni sono tantissime dai capelli alle spazzole e da come si utilizza il phon. A volte basta seguire dei semplici accorgimenti e il risultato sarà perfetto. Scopriamo alcuni consigli da seguire per una messa in piega più duratura.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la bellezza, i capelli e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

 

Messa in piega duratura: quando fare lo shampoo

Acquista questo balsamo e si ritrova completamente calva Photo by iStock

Per una messa in piega duratura bisogna seguire alcuni consigli in modo da garantire una piega più lunga, ecco cosa fare:

  • lavare i capelli il giorno prima della piega
  • usare uno shampoo secco

Lavando i capelli il giorno stesso, questi risulteranno più leggeri e privi di oli, e quindi è più difficile che la piega possa mantenersi bene. Se dovete farla subito, perchè avete un appuntamento o un impegno improvviso allora potete utilizzare lo shampoo secco, lo applicate, lo lasciate agire e poi spazzolate. I capelli con questa soluzione risulteranno  più voluminosi e predisposti a mantenere la piega. In caso contrario potete utilizzare un siero texturizzante, che potete acquistare in qualsiasi negozio di cosmesi, aiuta a volumizzare la chioma anche dopo l’asciugatura.

Potrebbe interessarti anche: Lo shampoo riflessante: la colorazione che non fa male ai capelli – VIDEO

Mai acqua troppo calda

Quando si fa lo shampoo è preferibile lavare i capelli con l’acqua tiepida, perchè quella calda fa aprire le cuticole rendendo i capelli opachi. Dopo aver fatto lo shampoo, l’ultimo risciacquo  si dovrebbe eseguire con acqua fredda per far chiudere le cuticole e rendere la chioma brillante. Dopo applicate il balsamo o la  maschera, risciacquate bene per evitare che rimangano residui di prodotto tra i capelli, che potrebbero compromettere la tenuta della piega.

Potrebbe interessarti anche: 5 acconciature con il foulard, secondo le nuove tendenze

Tamponare i con l’asciugamano

Dopo aver terminato il lavaggio non strofinate i capelli con l’asciugamano, ma tamponateli con molta delicatezza, in modo da non stressare la fibra capillare. Questa operazione evita di avere i capelli crespi e difficili da gestire. Non è consigliabile fare il turbante con l’asciugamano, in questo modo trattiene l’umidità e i capelli dopo l’asciugatura risulteranno secchi e opachi, rendendo la messa in piega ingestibile.

Spume e spray per facilitare lo styling

Le donne che vogliono facilitare lo styling e farlo durare di più, è consigliabile utilizzare la spuma per capelli o degli spray anti crespo. Questi prodotti si applicano direttamente sui capelli umidi, poi si lascia agire per 5-10 minuti, dopo si termina con l’asciugatura. Asciugando i capelli con il phon, il prodotto applicato arriverà nella fibra capillare, così risulterà più modellabile allo styling. Bisogna solo avere un pò di pazienza, perchè con questo step in più l’acconciatura dura qualche giorno in più.

Usare il concentratore d’aria per asciugare

Dopo il lavaggio e i prodotti per facilitare lo styling, un’altra fase molto importante per la messa in piega duratura è utilizzare il concentratore d’aria, cioè la bocchetta in dotazione al vostro phon. In questo modo si può controllare il flusso di calore, in modo da bloccare l’umidità. La temperatura del phon deve essere media, in modo da non seccare troppo i capelli, lo stesso discorso vale per le piastre e le spazzole liscianti. Se la temperatura è troppo alta la chioma perderà la maggior parte dell’idratazione, compromettendo in questo modo la tenuta della messa in piega.

Potrebbe interessarti anche: 10 Acconciature estive per affrontare il caldo torrido

Non asciugare i capelli in bagno

E’ abitudine di tutte le donne asciugare i capelli in bagno, ma non va bene, perchè  l’ambiente umido del bagno, soprattutto dopo aver fatto un bagno rilassante o dopo la doccia, compromette il risultato finale. L’ambiente umido tenderà a far gonfiare i capelli, quindi asciugateli in un’altra stanza, prima di procedere con lo styling. In alternativa potete asciugarli in bagno solo se fate arieggiare la stanza, in modo da risultere  libera dal vapore e dall’ umidità.

Potrebbe interessarti anche: Capelli spessi e fini: da cosa dipende lo spessore dei capelli?

Indossare la cuffia per la doccia

Quando fate la doccia o il bagno, utilizzare una cuffietta idrorepellente, in modo da far  respirare i capelli così non assorbono umidità. Sicuramente uscirete dalla doccia con i capelli meno gonfi.

Potrebbe interessarti anche: Shampoo, Balsamo e Tonico per idratare i capelli fai da te

Utilizzare la lacca

Dopo aver terminato la messa in piega, applicate sui capelli la lacca così da fissarli e farli durare a lungo. Scopriamo in base ai capelli come fare:

  • se avete i capelli ricci o folti: utilizzate quella a tenuta forte;
  • se avete i capelli fini: optate per la lacca più leggera, che contiene proteine della seta e che non appiccichi.

La lacca deve essere spruzzata a circa 15 cm di distanza dai capelli, garantendo in questo modo una messa in piega più a lungo.

 

Concedetevi il lusso della seta

Così come per l’asciugamano, anche la federa del cotone deve essere di seta e non di cotone, perchè quest’ultima causa l’effetto crespo e la comparsa di doppie punte, quindi un nemico per la messa in piega.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI