Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta dei tre giorni sprint

Dieta dei tre giorni sprint

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:17
CONDIVIDI

La dieta dei tre giorni sprint dimostra che basta poco, con i giusti alimenti, per far muovere meglio il metabolismo e disintossicarsi.

riso integrale
(Istock Photos)

La dieta dei tre giorni sprint sviluppata dal dottor Pier Luigi Rossi, nutrizionista e noto anche per aver ideato il ‘metodo molecolare’, è un regime alimentare molto efficace per facilitare il metabolismo e ottenere un dimagrimenti vero ma controllato.

Inoltre aumenta la flora batterica aumentando il numero di batteri buoni, migliora la regolarità intestinale e sgonfia la pancia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cosa mangiare per ridurre il senso di fame

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda l’alimentazione e le strategie per mantenerti in forma e in salute CLICCA QUI!

Dieta dei tre giorni sprint, il segreto è nei cereali

donna bilancia

In pratica la dieta dei tre giorni sprint del dottor Rossi ha come scopo principale quello di consumare in maniera efficace le risorse energetiche. E accanto alla fase dimagrante c’è anche quella disintossicante.

Ma quale è il segreto di questo regime alimentare così efficace? Sblocca il metabolismo attraverso l’impiego di tre cereali come riso integrale, orzo e farro. Aiuteranno a migliorare sia la nostra digestione, ma saranno efficaci anche per abbassare il colesterolo e disintossicare il fegato.

In soli tre gironi, il risultato concreto sarà quello di perdere un chilo e stare meglio.
Vediamo quindi qual è il piano della dieta dei tre giorni del dottor Rossi:

Colazione
Una tazza di the verde con 70 g di prosciutto crudo magro o bresaola e pane integrale di segale (1 fetta)
4 mandorle e caffè non zuccherato

Spuntini metà mattina e metà pomeriggio
estratto o centrifugato composto per l’80% di verdura e il 20% frutta di stagione

Pranzo e Cena
A pranzo 50 g a crudo (o 150 g cotto) di riso integrale il primo giorno, orzo integrale (il secondo giorno) e farro integrale il terzo giorno.
Per cena lo stesso cereale usato pranzo in porzione da 40 g di peso a crudo (o 120 g da cotto).

Insieme al cereale, a pranzo come a cena, uno dei seguenti alimenti proteici:
Vitellone magro: 120 g Agnello magro: 130 g Maiale magro: 120 g
Pollo (petto): 120 g Pollo (intero senza pelle) 140 g Coniglio magro: 120 g Tacchino (petto): 130 g
Salmone fresco: 150 g Sogliola: 170 g Triglia: 180 g Pesce spada: 170 g Sarda: 130 g Polpo: 220 g Nasello: 160 g Dentice: 170 g Cernia: 160 g Orata: 140g Palombo: 170 g Razza: 200 g Rombo: 170 g S.Pietro: 170 g Seppie: 200 g Calamari: 220 g
Prosciutto crudo magro: 70 g Prosciutto cotto magro: 60 g Bresaola: 70 g
Mozzarella vaccina: 100 g Stracchino: 70 g Scamorza: 70 g Ricotta vaccina: 150/+ g Fiocchi di latte magri: 150 g
Asiago: 70 g Parmigiano-Grana: 50 g
Uova 2
Condimento: tre cucchiaini di olio in tutto (erbe aromatiche e spezie a piacere).

Spuntino dopo cena
3 noci, oppure 5 mandorle o 5 nocciole

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Colazione estiva: ecco cosa è meglio mangiare
Leggi anche -> Hai fame? Impara a riconoscere quella emotiva
Leggi anche -> Cioccolato: ecco perché mangiarlo fa bene