Home Salute e Benessere Cervicale infiammata: i sintomi e i rimedi per curarla

Cervicale infiammata: i sintomi e i rimedi per curarla

CONDIVIDI

La cervicale spesso tende ad infiammarsi, causando un malessere generale. Scopriamo quali sono i sintomi e i rimedi per curarla

Fonte: Istock-Photos

La cervicale è la parte superiore della colonna vertebrale, che è composta da 7 vertebre,  spesso si infiamma per diversi motivi, causando diversi fastidi. L’infiammazione della cervicale, è molto frequenti nelle persone, interessa soprattutto la fascia d’età compresa tra i 40 e i 60 anni. Scopriamo quali sono i sintomi dell’infiammazione e i rimedi per curarla.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Cervicale infiammata: i sintomi

 I sintomi che si manifestano quando c’è l’infiammazione sono:

  • forte dolore al collo
  • formicolio alle mani e al braccio
  • dolore alla fronte
  • dolore sopra gli occhi
  • mal di testa
  • vertigini
  • nausea
  • ronzii alle orecchie

Cause dell’infiammazione

Le cause dell’infiammazione della cervicale sono tantissime:

  • postura sbagliata
  • vita sedentaria
  • colpi di freddo
  • posizioni errate durante il sonno
  • stress e tensioni emotive
  • colpo di frusta
  • discopatie
  • predisposizione familiare

Le situazioni di stress cronico, un’ alimentazione sbagliata e nessun tipo di attività fisica, riducono la massa muscolare, causando i disturbi e  le infiammazioni al tratto cervicale. Se si ha una vita sedentaria, non si pratica alcun tipo di sport, la muscolatura posturale fa molta più fatica a sostenere il corpo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Dieta dell’acqua giapponese: a cosa serve, quali sono i benefici

I rimedi

Il rimedio principale in assoluto per curare l’infiammazione della cervicale sono:

  • assumere una buona postura: se state per molto tempo seduti o all’ impiedi dovete avere una postura che non affatica la cervicale
  • eseguire semplici esercizi fisici: rilassate e riscaldate la muscolatura, oppure effettuare dei massaggi periodici dal fisioterapista
  • utilizzare i materassi e i cuscini confortevoli
  • non state fermi per molto tempo davanti al pc, alla tv, è necessario alzarsi ogni tanto

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Estate: i cibi da sceglier per far bene all’umore

Come curare l’infiammazione

Prima di curare l’infiammazione, soprattutto quando la situazione è cronica, è importante fare una diagnosi. Si inizia con una visita neurologica, poi ci si sottopone a una radiografia per valutare il grado di infiammazione, se è necessario si esegue la TAC o la risonanza magnetica.

Nel caso in cui la fase è acuta, il medico può somministrare gli analgesici, se l’infiammazione è dovuta dal colpo di frusta è necessario indossare il collare ortopedico. Esistono anche rimedi non farmacologici, cioè praticare la fisioterapia, oppure fare l’esercizi fisici e lo stretching, che prevengono l’infiammazione. Le terapie termali, che utilizzano la fangoterapia, possono essere una soluzione al problema.

Ci sono anche terapie alternative per curare l’infiammazione della cervicale, come la riflessologia plantare, che è una tecnica mediante la quale si ristabilisce l’equilibrio energetico del corpo, grazie a particolari massaggi vanno a stimolare e comprimere dei specifici punti sui piedi.
Talvolta, ma non è una scelta comune, si adopera la tecnica dell’agopuntura o  dell’osteopatia per alleviare il dolore.

Prima di intervenire e scegliere il tipo di rimedio da adottare è importante parlarne con il medico specialista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>> Risveglio muscolare: per iniziare la giornata al top

Cervicale: esercizi per prevenirla

Gli esercizi per prevenire o alleviare i sintomi dovuti all’infiammazione, hanno lo scopo di  mobilizzare le vertebre, alleviare la rigidità e sciogliere le tensioni accumulate durante la giornata. Gli esercizi devono essere effettuati con movimenti lenti se li pratichiamo velocemente e con movimenti bruschi risulteranno solo dannosi. Si dovrebbero praticare tutti i giorni, per avere un buon risultato, alcuni esercizi si possono eseguire davanti al pc, alla tv, sotto la doccia o prima di dormire. Scopriamo che esercizi possiamo praticare:

  •  flettete lentamente di lato il collo, sostando per qualche secondo tra una flessione e l’altra nella posizione di partenza (si può eseguire in piedi o davanti al pc o la tv)
  • con la mano del lato verso il quale è piegato il collo afferrate il polso del braccio opposto e tiratelo leggermente verso il basso in modo da mettere in tensione i muscoli del trapezio e della spalla controlaterali. Assumere questa posizione per 30 secondi e poi cambiate lato (si può fare da seduti o in piedi)

     

    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>  Metabolismo: come migliorarlo con lo sport

  • in piedi flettete lentamente di lato il collo,  con la mano del lato verso il quale è piegato il capo spingete leggermente verso il basso la testa in modo da praticare una leggera tensione. Con l’altro braccio in posizione a  90 gradi portate la mano dietro la schiena e mantenete la posizione per 30 secondi e cambiate lato (si deve fare da seduti)
  • con la schiena eretta flettete piano il collo a destra, indietro, a sinistra e in avanti in modo da compiere una circonduzione completa del capo. Il collo e le spalle devono essere rilassati durante i movimenti, ripetere anche in senso inverso (si può fare da seduti o in piedi)

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI