Home Fitness

Nuoto: ecco come iniziare da zero e rassodare il corpo

CONDIVIDI

Uno sport faticoso, ma che da un grande senso di libertà: il nuoto può essere praticato da principianti e non, e snellisce anche il corpo. Scopri come..

nuoto principianti
Ragazza che sta per nuotare, IStock

Il nuoto è un’attività motoria che è praticata da secoli e che è da sempre apprezzata per la sua capacità di far muovere, attivare e tonificare tantissimi muscoli del corpo con alcuni movimenti ben precisi da svolgere in acqua.

Eppure, spesso si ha la credenza generale secondo qui questo tipo di pratica sia praticabile solo da chi gode già di un’ottima forma fisica, è molto allenato o è più in particolare un “habituè” di questa disciplina.

Niente di più errato: il nuoto è praticabile anche da chi non ha mai avuto a che farne, e spesso è proprio dai primi inizi che si possono notare e riscontrare i benefici che apporta tanto alla salute quanto alla forma fisica.

Nuotare infatti, permette al nostro corpo di bruciare tantissime calorie, e proprio per questo anche di eliminare gradualmente i cosiddetti “cuscinetti” e in generale di perdere liquidi e kg di troppo accumulati in passato.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno su tutte le notizie della categoria fitness, CLICCA QUI!

Nuoto, anche i principianti possono praticarlo: ecco un programma ad hoc

nuoto principianti
Donna che nuota, IStock

Se non lo avete mai praticato, dovete sapere che il nuoto necessita di un buon riscaldamento da fare precedentemente all’inizio: proprio per questo potranno essere utili alcune vasche da fare a stile libero.

C’è poi la fase centrale, che si rivela fondamentale più delle altre per muovere il corpo quanto più possibile: si partirà quindi con 4 vasche da 50 metri a stile libero, facendo molta attenzione a tenere gli addominali contratti. A seguire, potrete passare allo stile “a rana”: praticandolo per 100 metri stimolerete in maniera alternativa i vostri muscoli e non permetterete al corpo di abituarsi a un solo tipo di allenamento. Per tonificare le gambe poi, seguiranno 100 metri da fare a dorso, facendo però attenzione a mantenere le braccia distese lungo i fianchi.

Infine il defaticamento: proprio in questa fase sarà ottimale per il corpo diminuire il ritmo, al fine di ritornare al riposo. Al fine di completare l’allenamento quindi, sarà possibile fare tre vasche da 50 metri a stile libero, diminuendo sempre di più la velocità.

Da Silhouette Donna

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE:

Fitness: acqua antalgica il nuoto per ritrovare la scioglievolezza

Cinque cose da sapere sul nuoto

170 KM IN 70 ORE: australiana tenta Cuba-Usa a nuoto

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore