Home Maternità

Gravidanza, quindicesima settimana d’attesa: i sintomi e la crescita

CONDIVIDI
15 settimana di gravidanza
15 Settimana di gravidanza, i sintomi e la crescita del bimbo (Istock Photos)

Quindicesima settimana di gravidanza: quali sono i sintomi  comuni e come cresce  il bambino. Consigli e rimedi

La gravidanza è giunta al suo 105° giorno di gestazione. La quindicesima settimana è appena iniziata e voi, future mamme, vi sentite sempre meglio. I fastidiosi sintomi legati al primo trimestre sembrano ormai un lontano ricordo ed ora, con l’entrata nel secondo trimestre, il livello energetico aumenta ogni giorno di più. Ora  che stai per entrare nella terza settimana del secondo trimestre, stai probabilmente godendo più che mai della tua gravidanza. Infatti i disturbi come nausee, giramenti di testa, e vertigini dovrebbero essere scomparsi. Ma se qualcuna ancora risente di questi fastidi, non preoccupatevi, sino alla 18° settimana è normale accusarli.  Vediamo nello specifico quali sono i nuovi sintomi legati alla quindicesima settimana d’attesa e quali sono i rimedi da adottare per alleviare tali disturbi.

I sintomi più comuni nella quindicesima settimana di gravidanza

15esima settimana di gravidanza, sintomi
15esima settimana di gravidanza, i sintomi (Istock Photos)

Con l’inizio della settimana alcuni nuovi sintomi potrebbero presentarsi. In questo caso, non parliamo più di nausee gravidiche, vomito e vertigini, poiché per la maggior parte di voi, dovrebbero essere passati o, quanto meno, alleggeriti rispetto l’inizio della gravidanza. I disturbi fastidiosi ora, sono davvero pochi e sopportabili. Scopriamoli insieme.

  • Perdita di equilibrio: in questa settimana potrebbe capitare di inciampare più spesso del solito o perdere l’equilibrio con molta facilità. Questo è dovuto al tuo centro di gravità che si sta spostando gradualmente con l’aumentare del pancione. Stai attenta a dove metti i piedi e non preoccuparti, questa sensazione è passeggera e del tutto normale in questa fase della gravidanza. Dunque, occhi ben aperti e piedi ben poggiati!
  • Epistassi: la perdita di sangue dal naso in questa quindicesima settimana di gestazione è del tutto normale. Ciò è dovuto al progesterone (gli ormoni) nel sangue che rendono le mucose più fragili, specie quelle del naso e della bocca. Non preoccuparti quindi se vedi del sangue, il rimedio è mettere un po’ di ghiaccio sulla fronte e tamponare le narici con un po’ di ovatta. Questo sintomo comunque non si presenta per tutte le donne in stato interessante, sono soggette a maggiori perdite di sangue, coloro che già prima della gravidanza presentavano simili problematiche. Gravidanza, 14° settimana d’attesa: i sintomi e la crescita del bimbo
  • Cervello da gravidanza: molte di voi, si staranno rendendo conto che, negli ultime settimane ed in particolare con l’entrata nella 15°, hanno delle dimenticanze. La memoria fa dei brutti scherzi facendovi dimenticare alcune cose. È normale, la causa è da attribuire agli ormoni della gravidanza “impazziti”che circolano nel tuo corpo. Tranquille, la memoria da elefante ritornerà presto.

 Potrebbe interessarti anche: Gravidanza: Vitamine in gravidanza, ma fanno bene al nostro bambino?

Potresti accusare altri sintomi meno nuovi o meno comuni come il bruciore allo stomaco e la difficoltà a digerire. In questi casi il rimedio è adottare una dieta molto equilibrata e ricca di verdure e fibre eliminando quegli alimenti acidi come pomodoro, caffè, bevande gassate e agrumi. Bevi tanto, almeno 1,5 lt di acqua al giorno per tenere costantemente il tuo corpo ed il tuo bimbo idratato. Alimentazione in gravidanza: che cosa mangiare e che cosa evitare?

Ulteriori sintomi legati a questa quindicesima settimana potrebbero essere: pesantezza nelle gambe o l’insorgere delle smagliature nelle zone dell’addome, fianchi, glutei e seno. La pelle, allargandosi si stira procurando la nascita di queste striature. Il rimedio esiste: inizia da subito a prendere l’abitudine di massaggiare le zone interessate sera e mattina, con una crema apposita. In tal modo, la pelle risulterà più elastica e meno soggetta a spiacevoli cambiamenti.

Anche sintomi come la pelle più grassa, con improvvisi scoppi di acne del primo trimestre gradualmente dovrebbero scomparire e potresti invece renderti conto dell’insorgere del cloasma gravidico detta “maschera della gravidanza”,  la comparsa cioè di chiazze scure, principalmente sul viso, ma anche in altre parti del corpo. Pulisci bene il viso con del detergente apposito e cura bene anche l’igiene orale che, in questo periodo è più soggetta a ripercussioni come gengiviti o arrossamenti.

Come cresce il bambino nella quindicesima settimana di gravidanza

15 settimana di gravidanza
15 settimana di gravidanza, come si sviluppa il feto (Istock Photos)

In questa settimana il tuo dolce bebè ora è sviluppato abbastanza da poter sentire il tuo  battito cardiaco, il tuo respiro e le tue parole, ciò perché le ossa delle sue orecchie iniziano a crescere e ad indurirsi. Intanto continua ad allenare i muscoli del viso con diverse espressioni facciali, inizia a fare le smorfie.  Anche le braccia e le gambe iniziano a muoversi in maniera sempre più decisa. Le gambe si stanno allungando più delle braccia, anche se lentamente. Ora il tuo bimbo ha la grandezza di un limone e pesa all’incirca 70 grammi ed è lungo 10 centimetri.

Attraverso il liquido amniotico, infatti, comincia a percepire tutto ciò che avviene al di fuori del suo mondo. Potresti iniziare da questa settimana a fargli ascoltare della musica classica e a parlagli con un tono di voce delicato e dolce. Quando sarà nato, riconoscerà quei suoni e quel tono di voce di quando era ancora nella tua pancia riportandolo ad uno stato di pace e serenità.

Sapevi che da questa settimana il feto inizia a percepire la luce? Ebbene sì, se pur le sue palpebre siano ancora chiuse, ora i suoi occhi possono percepire allo stesso momento la luce.  Lo strato di peluria che copre la schiena, le spalle, la fronte e le orecchie del feto ,chiamato lanugo, continuerà ad aiutarlo a mantenere il calore corporeo, finché non ci sarà abbastanza grasso nel suo corpo da tenerlo al caldo. GRAVIDANZA: lo stress della mamma minaccia il cervello del bambino

In questa quindicesima settimana sono  frequenti anche  i singhiozzi, che si verificano prima che il bebè inizi a fare pratica con la respirazione. Ed anche la pratica di succhiare il pollice è ormai parte integrante dei movimenti del feto in questa settimana. La pratica di suzione permetterà al tuo bambino di vivere in “autonomia”, una volta nato.

Come cambia il tuo corpo nella quindicesima settimana di gravidanza

I cambiamenti più evidenti in questo inizio settimana sono legati principalmente all’aumento del tuo peso. Ora dovresti aver preso 2 chili circa ma, la variazione del peso  corporeo è diverso da donna a donna. In questo periodo prendi l’abitudine di pesarti al mattino, almeno una volta a settimana. Così potrai tenere sotto controllo il tuo peso settimanalmente. Per strada, molto probabilmente la gente inizia a rendersi conto del tuo dolce stato poiché il pancino man mano sta diventando pancione.  Tuttavia, non  devi preoccuparti troppo se non si vedesse ancora, in quanto ogni gravidanza è diversa dalle altre.

Leggi anche: Mamma in forma: i 5 consigli nel secondo trimestre di gravidanza

Gli esami da fare alla quindicesima settimana di gravidanza
Gravidanza esami (iStock Photos)
Gravidanza esami (iStock Photos)

In questa settimana e al massimo entro la ventesima, se hai più di 35 anni d’età, e familiarità con alcune sindromi, sicuramente dovrai sottoporti ad alcuni test per verificare la salute del feto. In tal caso vanno eseguiti i test di screening più comuni come gli esami del sangue a marcatori multipli ed in particolar modo l’amniocentesi. Per quest’ultimo test non sono obbligate a sostenerlo quelle donne che hanno meno di 35 anni di età e che non presentano familiarità con sindromi come quella di Down o altre simili. L’amniocentesi può individuare la maggior parte delle patologie cromosomiche e genetiche,  mentre il test a marcatori multipli viene eseguito per misurare i livelli di alfa-fetoproteina (AFP) nel sangue della madre. Dei livelli alti di AFP potrebbero indicare difetti al feto come ad esempio la spina bifida o l’anencefalia. consultati col tuo medico o ginecologo in merito all’opportunità di vaccinarti contro l’influenza, in modo tale da prevenire patologie come la polmonite mentre sei in dolce attesa.  Un consiglio particolare per ciò che riguarda il tuo stato fisico e mentale è quello di iniziare a seguire un corso di yoga o di nuoto per gestanti.  Seguendo una regolare routine di leggeri esercizi fisici, come le tecniche di rilassamento e  di respirazione, migliorerai di gran lunga la tua condizione fisica e il tuo stato d’animo, preparandoti al meglio per il giorno del parto.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore