Home Maternità

Gravidanza, 14° settimana d’attesa: i sintomi e la crescita del bimbo

CONDIVIDI
14 settimana gravidanza
14 settimana di gravidanza, i sintomi e la crescita (Istock Photos)

Gravidanza, 14° settimana d’attesa: i sintomi comuni e la crescita del bambino. Consigli e suggerimenti

Siete entrate nel secondo trimestre di gravidanza e finalmente i fastidiosi disturbi legati al primo trimestre dovrebbero iniziare a scomparire gradualmente. Iniziate a sentirvi sempre più forti e vitali. Un’energia positiva e tutta nuova vi investe dalla testa ai piedi. Un bel salto di qualità per voi future mamme. Alcune di voi, probabilmente si sentiranno ancora spossate e con qualche strascico addosso delle settimane appena trascorse ma vediamo di seguito quali sintomi porta questa 14° settimana di gestazione e i consigli su come affrontarli. Gravidanza, tredicesima settimana d’attesa: sintomi e crescita

I sintomi legati alla 14° settimana di gravidanza: consigli e rimedi

Gravidanza 14 settimana sintomi
Gravidanza: 14 settimana, i sintomi (iStock Photos)

In questa quattordicesima settimana di gravidanza, potreste ancora risentire di alcuni disturbi legati ai primi mesi come nausee mattutine – ma sicuramente molto di meno – e disturbi gastrici. Iniziate però, ad accusare meno fatica rispetto a prima e l’appetito inizia a svilupparsi gradualmente. Attenzione su questo ultimo punto a non ingurgitare qualsiasi cosa vi passi tra le mani. È importante sempre tenere sotto controllo la vostra alimentazione e il vostro peso, non solo per una questione estetica, anzi, ma piuttosto per alcune patologie che potrebbero insorgere se si mangiano troppi zuccheri, un aumento eccessivo di zuccheri nel sangue fa aumentare la glicemia e può portare all’insorgenza di diabete gestazionale e altre patologie che, sarebbe meglio evitare. Vediamo ora, quali sono i sintomi più comuni legati alla 14° settimana di gravidanza.

Leggi anche: Cosa si può mangiare in gravidanza? Cibi si e cibi no

  • Aumento dell’appetito: forse già qualcuna di voi ha sperimentato questo aumento nell’appetito. Le donne che hanno accusato meno nausee e bruciori di stomaco saranno tra le prime ad aver sentito questa voglia irrefrenabile di mangiare. Ma ormai, alla 14° settimana, e con le nausee quasi passate del tutto, la voglia di mangiare e l’appetito sono uno dei primi sintomi – non sempre positivi – che riscontrerete da oggi in poi. Fate molta attenzione a ciò che ingurgitate, seguite sempre una dieta equilibrata e ricca di fibre e verdure. Certo, lasciarsi andare qualche volta, a sfizi golosi fa bene sia a te che al tuo bimbo, ma ricorda sempre di non strafare per non cadere in patologie gravi. Bere molta acqua è fondamentale così come prediligere alimenti vegetali e poveri di grassi saturi.
  • Mi scappa la pipì: durante la 14° settimana il tuo utero si sta allargando e ciò comporta inevitabilmente un maggiore stimolo ad urinare. Tranquilla, è nella consuetudine del periodo. Non commettere l’errore di diminuire di bere acqua per risolvere il “problema”. Diminuendo drasticamente l’assorbimento di liquidi potresti solo trovarti disidratata e ciò non sarebbe un bene per il tuo corpo e per il tuo bebè, che necessità, come te, di idratazione.
  • Bruciore di stomaco: indigestioni, bruciori di stomaco, meteorismo e flatulenza possono essere alcuni dei sintomi legati a questa 14° settimana di gestazione. Questi disturbi insorgono poiché l’utero in crescita, si muove verso l’alto nell’addome, facendo pressione sul tratto gastrointestinale. Evita quindi di mangiare alimenti piccanti, speziati e soprattutto bere il caffè ed il cioccolato. Assumi invece una dieta bilanciata e in questo caso prediligi i carboidrati e la carne bianca (ben cotta).

Potrebbe interessarti anche: Raffreddore in gravidanza: i rimedi naturali che funzionano davvero

Come cresce il bambino nella 14° settimana di gravidanza

Gravidanza, 14 settimana d'attesa
Gravidanza, 14 settimana d’attesa, sintomi (Istock Photos)

Il tuo piccolo bebè è grande come un limone, pesa all’incirca 43 grammi ed è lungo 9 centimetri circa. In questa settimana il tuo bimbo inizia a muoversi e i suoi spostamenti all’interno del liquido amniotico sono detti cranio-caudali, poiché coinvolgono tutto il corpo, da un’estremità all’altra. Nei maschietti si forma la prostata e nelle femminucce le ovaie si posizionano nel bacino. Ogni piccolo dettaglio del suo corpo procede a svilupparsi perfettamente.

Il tuo  bambino può già cambiare espressione, strizzando gli occhi, corrugando la fronte e facendo delle  strane smorfie. Infatti, è proprio nella 14° settimana di gravidanza che si sta sviluppando il suo encefalo, mandando regolarmente degli impulsi ai muscoli facciali. Le ossa, e quindi il suo piccolo scheletro si sta ossificando. Dunque la sua struttura, che prima era cartilagine ora si trasforma in scheletro vero e proprio. Ricorda che la durezza delle ossa nel bambino si completa dopo la nascita. Ecco perché bisogna stare molto attenti alla sua testolina quando è neonato.

I suoi riflessi di suzione aiutano la sua crescita muscolare. Il collo in crescita, lo aiuta a sollevare il mento dal petto e i suoi occhi e le sue orecchie si trovano ora quasi nelle loro posizioni definitive. Questa è anche la settimana in cui, assieme a delle minuscole sopracciglia, i capelli spuntano dalla testa del tuo bambino e sia il colore che l’aspetto dei suoi capelli, molto probabilmente cambieranno completamente dopo la nascita.

Come cambia il corpo della donna nella 14° settimana

Il tuo corpo sta cambiando giorno dopo giorno e in questa settimana potresti iniziare a sentire la pelle dell’addome stirarsi pian piano. Il pancione aumenta progressivamente portando, quindi, la pelle intorno ad esso a stirarsi. Fai attenzione alle smagliature che potrebbero fare la loro comparsa dal secondo trimestre di gravidanza in poi. È utile tenere sempre idratata la tua pelle, specie nelle zone più soggette come l’addome, appunto, ma anche i fianchi, le cosce, i glutei e il seno. Quest’ultimo sarà sicuramente aumentato di una taglia e lo sentirai indolenzito e più sensibile al tatto. Tutto normale, si sta preparando alla cosa più importante, nutrire a breve, il tuo piccolo bebè. Usa reggiseni comodi e privi di ferretti, possibilmente in cotone.  Cerca di fare scelte alimentari sane  in modo da evitare di aumentare troppo di peso, specialmente ora che le tue repulsioni alimentari hanno finalmente iniziato a scomparire. L’aumento di peso ideale, in questa fase va dai 2 ai 4 chilogrammi circa. Le donne in sovrappeso od obese, invece, tenderanno a prendere meno chili, rispetto a chi, prima della gravidanza risultava in forma.

Quali esami da fare nella 14° settimana d’attesa

In questa settimana, il  tuo ginecologo di fiducia potrebbe raccomandarti di sottoporti ad un tri-test o ad uno screening del siero materno. Il test del siero serve per controllare lo sviluppo fetale e per individuare eventuali anomalie genetiche come la sindrome di Down.  In questa 14° settimana dovresti sottoporti anche all’esame chimico fisico e microscopico delle urine. PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA: quali esami fare prima di iniziare?

Il consiglio della settimana è quello di viaggiare. Approfitta di questo secondo trimestre dove i  tuoi livelli energetici sono in rialzo e le nausee scomparse del tutto per rilassarti in viaggio per un weekend o anche di più in compagnia del  futuro papà.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la Gravidanza e la crescita del bimbo CLICCA QUI!

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore