Home Psiche

Paura di vivere? Ecco come superarla

CONDIVIDI

Scopri le strategie da mettere in atto per combattere e vincere la paura di vivere.

ansia da prestazione
Ansia e attacchi di panico

La vita di tutti i giorni, alle volte, può risultare davvero difficile. Tra studio, lavoro, impegni del quotidiano e relazioni sociali da gestire nel miglior modo possibile, le pressioni alle quali si viene sottoposti sono davvero tante e a volte, complice un periodo particolarmente stressante o in cui ci si sente sottotono, possono diventare intollerabili, al punto da creare quella che viene definita a tutti gli effetti: paura di vivere.
Per paura di vivere si intende infatti quella condizione nella quale si teme ogni piccolo evento della vita di tutti i giorni. Chi vive questa sorta di blocco emotivo si trova a temere costantemente di perdere il lavoro, di restare da solo o di essere in pericolo per situazioni che non si riescono a controllare. Nei casi più “gravi” ci si trova addirittura a temere di prendere qualsiasi decisione, limitando così la propria vita e andando incontro a vere e proprie crisi di ansia.
Una situazione decisamente ingestibile e dalla quale è opportuno uscire il prima possibile.
La buona notizia è che se si è solo agli inizi, ci sono diverse piccole strategie che possono fare la differenza. In caso contrario, è consigliabile chiedere l’aiuto di un esperto. A volte delle sedute di terapia possono fare più di quanto non si creda, portando i problemi a sparire e consentendo una vita indubbiamente più serena.
Se non si è ancora giunti ad una situazione più estrema, ecco le strategie per affrontare e superare la paura di vivere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Soffri d’ansia? Ecco 5 mosse per metterla KO!

Paura di vivere, come sconfiggerla con alcune semplici strategie

Fonte: Istock

Per cominciare è indispensabile capire che affrontare una simile paura è un vero e proprio percorso che va seguito con costanza e senza attendersi dei risultati immediati. Ciò che conta è impegnarsi ogni giorno e dare il meglio di se per riappropriarsi della propria vita che merita di essere vissuta al meglio e senza paure capaci solo di limitarla. Detto questo vediamo quali strategie possono essere messe in pratica per superare una volta e per tutte la paura di vivere.

Organizzare la propria vita. Il primo passo da compiere è quello di organizzarsi, facendo sì che all’interno della giornata ci siano anche degli spazi liberi da poter dedicare ad eventuali contrattempi. Spazi che se tutto va liscio potranno essere usati per dedicarsi un momento di relax decisamente meritato. Via libera quindi ad un planner dove scrivere i vari impegni, a promemoria, agende e tutto ciò che può essere utile. E già che ci siamo, cerchiamo di rendere questa fase carina e divertente in modo che non diventi un ulteriore motivo di ansia.

Prendersi i propri tempi. Spesso l’ansia e l’agitazione che si provano in ambito lavorativo o nelle relazioni con gli altri derivano dalla costante fretta con la quale si è ormai abituati ad agire. Una fretta che non tutti riescono a vivere al meglio, avendo tempi e modi diversi di vivere le situazioni. Per questo motivo, il primo passo da fare è quello di analizzare le proprie incombenze, riconoscere quelle che creano maggiore ansia e cercare di prendersi il tempo necessario per svolgerle. A volte, questo può comportare un rallentamento o la necessità di diradare gli impegni, cancellandone alcuni. Se il risultato è quello di riuscire a fare meglio e con maggior serenità, però, ne vale proprio la pena, no?

Credere in se stessi. Spesso, la paura di sbagliare o di ciò che può arrivare, deriva da una mancanza di fiducia in se stessi e nelle proprie possibilità. In questa fase è quindi molto importante cercare di credere nei propri mezzi e di non sottovalutarsi o pungolarsi per ogni cosa. È importante tenere a mente che gli insuccessi non sono segno di una mancanza di valore ma degli step necessari per capire dove si sbaglia e per migliorarsi. Imparare a mettersi in gioco, sperimentando, sbagliando, apprendendo e riprovando fin quando non si raggiunge l’obiettivo è una delle basi più importanti per la propria autostima e per un miglioramento interiore e qualitativo.
Allo stesso modo non si dovrebbe mai basare il proprio valore sulle opinioni altrui, partendo dal presupposto che se qualcuno ci critica o giudica probabilmente è nel torto e lo fa mosso da invidia o da cattiveria gratuita. Basta pensare a cosa si farebbe nella sua situazione e rendersi conto che probabilmente anche davanti all’errore altrui la reazione più umana sarebbe quella di dare conforto e aiuto. Se dagli altri non si ottiene questo, quindi, non è perché non si vale abbastanza ma perché bisognerebbe frequentare persone diverse.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la psiche e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

ansia può salvare da infartoNon agitarsi per tutto. Farsi cogliere dal panico davanti ad ogni più piccola cosa è un modo di fare decisamente sbagliato e che porta solo ad aumentare le proprie paure. Imparare che nulla è una tragedia e che a quasi tutto c’è una soluzione è una delle più grandi lezioni di vita che si possa imparare. Questo non vuol dire che bisogna prendere le cose sottogamba ma che prima di allarmarsi bisogna essere certi di essere davanti un problema. E anche quando questo si presenta, è bene ricordare che il miglior modo per trovare una soluzione è quello di mantenersi lucidi e propositivi.
Sotto pressione, infatti, la mente non riesce mai a dare soluzioni alternative, limitandosi ad analizzare solo ciò che ha dinanzi e tutto a discapito delle tante possibilità che invece avrebbe a disposizione.

Trovare un modo per rilassarsi. A tal proposito, specie se si è dei soggetti particolarmente ansiosi, è bene trovare un modo per rilassarsi e per scaricare lo stress accumulato durante il giorno. Per alcuni basta andare a correre al mattino presto, per altri è un bagno caldo prima di andare a dormire, per altri ancora un pomeriggio in palestra o una sessione di yoga o di meditazione. Provare varie tecniche fin quando non si trova quella giusta è sempre la migliore scelta perché una volta messa in pratica, ci si sentirà decisamente meglio e più pronti e reattivi verso la vita.

Imparare ad essere positivi. Infine, è sempre bene cercare di affrontare la vita con positività. Vedere il bicchiere sempre pieno, fare cose che piacciono e avere quel buon umore di fondo che aiuta ad accogliere tutto con meno paranoie. Un po’ come quando si sta per partire per un bella vacanza e si vive tutta la settimana con un’eccitazione tale che anche i momenti stressanti sembrano meno difficili da affrontare. Bene, imparare la positività può aiutare a sentirsi così 365 giorni l’anno. Farlo non è poi così difficile, basta cercare di non ascoltare quella vocina disfattista che si attiva sempre e imparare a concedersi almeno una coccola al giorno. Può essere una cioccolata calda al bar, un regalino da farsi senza un reale motivo, l’uscita con un’amica e qualsiasi cosa che sia in grado di donare attimi di positività e gioia di vivere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ansia: 8 metodi per sconfiggerla in modo naturale

Seguendo queste strategie, la paura di vivere dovrebbe gradualmente ridursi. Se ciò non accade o si sa già di non avere la forza per uscire dalla situazione in cui ci si trova, il consiglio è quello di chiedere aiuto, parlarne con un’amica fidata e rivolgersi ad uno psicoterapeuta in modo da capire quali sono i fantasmi che rendono difficile vivere la vita con serenità e sconfiggerli uno alla volta, riappropriandosi di tutto ciò che rende una vita degna di essere vissuta in pieno.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore