Home Gossip

Fabrizio Corona ha fondato il suo movimento politico: ‘Felpe rosse e nere’

CONDIVIDI

Fabrizio Corona ha iniziato a fondare il suo movimento politico

Fabrizio Corona, poco più di un mese fa, è stato ospite radiofonico ad ‘Un giorno da Pecora’. In questa occasione aveva fatto sapere che presto si sarebbe lanciato nel mondo della politica. Infatti, aveva dichiarato:  Io non mi sento molto diverso da Saviano, anche da un punto di vista culturaleSalvini fa soltanto populismo, non ha contenuti. Punto e basta. E’ troppo facile andare in un campo con la ruspa e farsi una fotografia. E’ troppo facile annunciare una Flat Tax che non ci sarà mai. E’ troppo facile urlare al nero e all’immigrato quando accadono certi fatti. Sono cose troppo scontate”. Poi aveva aggiunto “Io non voterei per nessuno, ahimè. Voterò per me stesso quando comincerò a fare politica fra 3 o 4 anni. Farò un movimento ideologico dove porterò le mie idee”

Tuttavia sembra che l’ex re dei paparazzi abbia deciso di mettere in atto le sue idee prima di quanto si potesse immaginare. Fabrizio Corona, infatti, nel corso della presentazione del suo libro ‘Non mi avete fatto niente’, ha annunciato la nascita del suo movimento politico: quello de ‘Le felpe rosse e nere’. Il suo progetto, però, ancora non è noto dato che, a detta di Corona, si tratta soltanto dei primi vagiti.

Leggi anche >>> Fabrizio Corona ammette: “Sono rifatto, mi farò seppellire con 50mila euro”

Fabrizio Corona e il movimento de ‘Le felpe rosse e nere’

Fabrizio Corona si è presentato ieri sera in un locale di via Piero della Francesca, a Milano, in compagnia di cento persone. Metà vestiti con una felpa rossa i restanti con una nera ma tutti gridavano ad alta voce e all’unisono ‘Non mi avete fatto niente’, (il titolo del libro scritto dall’ex re dei paparazzi). Tra loro anche il figlio Carlos Maria, 16 anni, avuto con l’ex moglie Nina Moric, sul padre ha detto: “Io lo sopporto, gli sto dietro, ci aiutiamo vicendevolmente.”

Alcuni dei presenti incuriositi da quanto stesse avvenendo hanno chiesto se si trattasse di qualcosa legato alla politica l’ex fotografo dei vip ha risposto:È già l’inizio di un movimento politico”.

Poi Fabrizio Corona, come riportato da ‘Rebubblica’ ha affermato: “Se fossi incensurato prenderei cento volte i voti di Matteo Salvini. È facile per Salvini guardate i suoi social: 12 post al giorno, 50 stories, ci scrive una frase poi il contenuto non c’è. E’ soltanto una roba per fare notizia. I miei psichiatri dicono una cosa: che quando per due giorni non si parla di me, io faccio qualcosa per uscire sui giornali; è un’ossessione e poi faccio danni. Anche per loro è così, ma loro sono politici, non si possono paragonare a me. Le ultime cose che ha detto sulla polizia, cioè ‘ha fatto bene a sparare al posto di blocco’ sono una roba da prenderlo e mandarlo un galera”.

Nel bel mezzo dell’intervista con Massimo Giletti, presente come moderatore della presentazione del suo libro, l’ex compagno di Belen ha preso la parola per leggere il proprio testamento: “Ammettiamolo, non so perché sono ancora vivo, ma se dovessi morire lo farei da re”, ha detto, poi ha fatto sapere che lascerà tutti i suoi beni e i suoi averi al figlio Carlos Maria: “Quello che sto facendo un giorno sarà suo

Leggi anche >>> Fabrizio Corona: mette in vendita le manette con il suo marchio

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore