Home Gossip

Chiara Ferragni e lo “scandalo” delle bottigliette griffate

CONDIVIDI

Chiara Ferragni sotto accusa per le bottigliette d’acqua griffate.

Le bottiglie d’acqua firmate da Chiara Ferragni hanno fatto insorgere il web.
Tutto è accaduto ieri, quando tra i social sono iniziate a girare alcune foto di un’acqua griffata a suo nome.
Si tratta di alcune bottigliette di acqua Evian, casa con la quale la nota influencer ha instaurato una collaborazione ormai da diverso tempo.
Il motivo dello “scandalo” però, non è dovuto tanto alla scelta di firmare delle bottiglie d’acqua, quanto al costo delle stesse.
Una sola bottiglietta da 75cl costa infatti ben 8 euro. Una cifra che ha fatto subito impazzire il web, portando alla creazione di meme e ad accese polemiche tra chi si è detto subito disgustato e contrario alla cosa e chi si è limitato a far notare che nessuno è costretto a comprarle.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Chiara Ferragni: bufera sul web per la foto di una pizza

L’acqua di Chiara Ferragni è diventata virale

Fonte: Instagram

È bastato uno scatto fatto da un utente indignato per scatenare il delirio sui social dove, nella giornata di ieri, sembra essere scoppiato lo scandalo dell’acqua o, per meglio dire, dell’acqua di Chiara Ferragni.
Il prezzo esoso, infatti, non è stato per nulla gradito e come spesso accade in queste circostanze, i commenti negativi con tanto di accese discussioni tra gli utenti, non si sono fatti attendere creando un grande clamore attorno alle bottigliette che, di fatto, sono state più che pubblicizzate e tutto senza alcuno sforzo da parte dell’azienda o della stessa Chiara.
Ciò che molti non hanno notato, però, è che le suddette bottiglie risalgono a circa un anno fa e non sono una trovata degli ultimi giorni, come molti tendono a sostenere. Basta, infatti, andare sull’account Instagram dell’azienda per trovare alcune foto risalenti a Settembre 2017.
Al di là delle tempistiche e della pubblicità improvvisa, molti non hanno considerato che l’acqua in questione è già di per se più costosa delle altre, così come non è nuova a sponsorizzazioni o edizioni limitate e messe in vendita a costi più elevati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Chiara Ferragni e la “magica” cottura della pasta

Evidentemente a non andare giù è stata l’associazione con il nome Ferragni.
Dopotutto si sa, ogni suo gesto non passa inosservato e, seppur con un po’ di ritardo, anche l’acqua alla fine ha avuto il suo momento di celebrità.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI