Home Amici

Marco Carta: il cantante è stato dimesso dall’ospedale – VIDEO

CONDIVIDI
Marco Carta
(Elisabetta Villa/Getty Images)

Marco Carta: il cantante è stato dimesso dall’ospedale: lo ha annunciato lui stesso in un video, come sta l’ex vincitore di Sanremo?

Dopo il ricovero dei giorni scorsi, il cantante Marco Carta sta decisamente meglio e in un video pubblicato su Instagram spiega: “Signore e signori, in diretta dall’ospedale Policlinico di Milano… semplicemente niente… Vado via! Dimissioni tra qualche momento”.

Leggi anche –> Marco Carta in ospedale: “Mi ci vorrà un po’ di tempo per rimettermi”

Marco Carta e i suoi problemi di salute

(Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Era stato lo stesso cantante a far sapere del suo ricovero, praticamente una settimana fa: “Ho avuto un imprevisto e momentaneamente non potrò dedicarmi al mio amato lavoro. Mi ci vorrà un po’ di tempo per rimettermi del tutto ma state tranquilli, non mollerò la presa e tornerò più carico di prima”. Marco Carta non aveva voluto spiegare le ragioni del suo ricovero: “Non importa cosa ho avuto, lasciamo la morbosità fuori dalla finestra di questa stanza”.

VIDEO NEWSLETTER

Oggi, dopo aver annunciato le dimissioni imminenti, Marco Carta aveva aggiunto: “Grazie a tutte le persone che mi sono state vicine in questo periodo che sembrava non dovesse finire più… Noi, una sola famiglia. Torno a casa. Cammino lento, attento, con qualche kg in meno ma torno a casa. Ciao a tutti”.

Non solo Marco Carta: ‘Amici’ e tutti i recenti ricoveri

Dopo Marcello Sacchetta che si è sottoposto ad un’operazione chirurgica al ginocchio e dopo Andreas Muller che è tornato a casa da qualche giorno dopo essere stato costretto a restare in ospedale, anche Marco Carta dunque aveva lamentato problemi fisici.

Il cantante aveva sottolineato: “La mia assenza sui social stava diventando più chiassosa del silenzio stesso ed era inutile negare, siete la mia famiglia e con voi condivido tutto, gioie e dolori.
La prima cosa che voglio dirvi per non allarmare nessuno è che sto bene”. Quindi aveva concluso: “Se volete farmi compagnia (in questo periodo di noia e bisogno) piuttosto postatemi qualche bella lettura da fare e qualche bravo artista nuovo da ascoltare”.