Home Attualità

Mara Venier: il gesto per Simona Ventura e Niccolò Bettarini

CONDIVIDI

mara venier e simona venturaMara Venier pubblica un messaggio sui social per Simona Ventura e Niccolò Bettarini: il gesto della conduttrice pone fine a tutte le divergenze.

L’aggressione subita da Nicolò Bettarini ha scosso profondamente tutti. Sono tanti i personaggi del mondo dello spettacolo che, sotto i post con cui Simona Ventura e Stefano Bettarini hanno espresso il proprio stato d’animo, stanno esprimendo la propria vicinanza alla conduttrice e all’ex calciatore. Tra questi c’è anche Mara Venier che, con un post, ha messo fine alle divergenze del passato.

Mara Venier: il gesto di solidarietà per Simona Ventura

mara venier

Sono tanti i messaggi di solidarietà che stanno ricevendo Simona Ventura e Stefano Bettarini. Tra tutti, ha attirato l’attenzione di tutti quello di Mara Venier che, sul suo profilo Instagram ha pubblicato una foto della conduttrice, dell’ex calciatore e di Niccolò Bettarini scrivendo: “Forza Niccolò… ti abbraccio. Un abbraccio a mamma e papà”, ponendo così fine alle divergenze degli ultimi anni avute con Simona Ventura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Niccolò Bettarini operato, come sta? Fermati i presunti aggressori

Anche Giacomo Bettarini, il secondogenito di Simona Ventura e Stefano Bettarini, ha espresso su Instagram il proprio disappunto per quanto accaduto al fratello Niccolò. Come riportato dal Fatto Quotidiano, Giacomo Bettarini, in un post sui social, ha scritto: «15 vs 1, come si fa? In giro è pieno di gente animalesca che per una qualsiasi ca..ata è pronta ad ammazzarci, detto ciò anche se il mondo fa schifo la vita è bella. Non ci si può lamentare, sono stupefatto che mio fratello stia bene e sia ancora qui con noi. Riprenditi presto roccia».

Nel frattempo, Niccolò Bettarini è fuori pericolo ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico, durato circa due ore, per ricostruire il nervo dell’arto superiore. L’operazione è andata bene, ma per valutare la funzionalità dell’arto sarà necessario aspettare qualche mese. I quattro presunti aggressori, invece, come riporta sempre Il Fatto Quotidiano, si troverebbero in carcere in attesa degli interrogatori di garanzia anche se nessuno ha ammesso le proprie responsabilità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Caso Bettarini, gioventù e violenza: la saggia analisi di Paolo Crepet