Home Attualità

Niccolò Bettarini operato, come sta? Fermati i presunti aggressori

CONDIVIDI

niccolò bettarini

Niccolò Bettarini è stato operato dopo essere stato accoltellato: ecco come sta nel comunicato di Simona Ventura. Fermati i presunti aggressori.

Tanta paura per Niccolò Bettarini che, nella notte tra sabato e domenica, è stato accoltellato dopo aver trascorso la serata con gli amici in un locale milanese. Il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini che hanno affidato ai social le loro parole, questa mattina, è stato operato all’ospedale Niguarda. A comunicare le attuali condizioni di Niccolò è stata Simona Ventura con un comunicato pubblicato su Instagram Stories.

Niccolò Bettarini operato: ecco come sta

Niccolò Bettarini
Niccolò Bettarini (Foto Facebook)

Niccolò Bettarini, ricoverato presso l’ospedale Niguarda a seguito delle ferite riportate il 1° luglio, è stato operato questa mattina. ç’intervento è durato circa due ore durante le quali i chirurghi hanno ricostruito il nervo lesionato nell’arco superiore. L’operazione è perfettamente riuscita” – si legge nella prima parte del comunicato pubblicato nelle storie di Instagram del profilo di Simona Ventura. Il comunicato, poi, fa sapere: “La valutazione del recupero delle funzionalità dell’arto, come sempre in questo tipo di interventi, richiederà alcuni mesi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Caso Bettarini, gioventù e violenza: la saggia analisi di Paolo Crepet

Niccolò Bettarini: fermati i presunti aggressori

stefano bettarini simona ventura niccolò bettarini

Sull’aggressione subita da Niccolò Bettarini sta indagando l’autorità giudiziaria. Il pm di Milano, Elio Ramondini, che si sta occupando del caso, ha parlato di “aggressione violenta e senza un vero e proprio motivo“. Come è stato spiegato in conferenza stampa, per l’aggressione sono stati fermati due giovani italiani, di 24 e 29 anni, e due albanesi di 23 e 29 anni i quali, però, non hanno confessato. Il principale sospettato sarebbe D.G., 29 anni con precedenti per lesioni e detenzione di materiale atto ad offendere e sottoposto al regime di sorveglianza speciale. Il secondo italiano, F.A., 24 anni, sarebbe legato agli ultras dell’Inter. In passato sarebbe stato sottoposto a Daspo, ma non avrebbe precedenti penali. Dei due albanesi fermati, invece, uno sarebbe irregolare.

“Nicolò Bettarini non aveva alcuna colpa ed è stato violentemente aggredito per motivi futili”, ha dichiarato il PM. “Li ho riconosciuti, tre di loro sembravano drogati, uno aveva gli occhi azzurri. Spero che in galera ci stiano anni”, sono le parole, invece, di un amico di Niccolò Bettarini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Niccolò Bettarini accoltellato, Simona Ventura: “è fuori pericolo”