Home Attualità

Morte Noemi Carrozza, potrebbe essere stato omicidio stradale

CONDIVIDI
Noemi Carrozza
Noemi Carrozza (Foto Instagram)

Le indagini sulla morte di Noemi Carrozza, la campionessa di nuoto sincronizzato morta ad Ostia a soli 20 anni: si ipotizza l’omicidio stradale

Proseguono le indagini sulla morte di Noemi Carrozza, la nuotatrice 20enne morta ad Ostia dopo un incidente in motorino. Una notizia terrificante, che ha lasciato basiti tutti gli sportivi e gli appassionati di nuoto sincronizzato che la conoscevano, ma anche tante persone “semplici” che sono rimaste scioccate dalla morte di una ragazza di 20 anni, bellissima, con una luminosa carriera davanti, e in queste ore stanno continuando a lasciare a Noemi messaggi sui social, soprattutto il profilo Instagram di Noemi Carrozza, dove non mancano anche delle sterili polemiche. Noemi è morta dopo essere stata sbalzata via dal suo motorino a Ostia, nel pomeriggio di venerdì, e naturalmente è da allora che si indaga su cosa sia potuto accadere per determinare la caduta della ragazza. Le indagini della polizia locale di Roma si sono indirizzate dapprima alle condizioni dell’asfalto, rialzato in alcuni tratti rialzato a causa delle radici degli alberi.

Sono al vaglio diverse testimonianze ed è sotto inchiesta anche lo scooter, per il quale la perizia chiarirà se ci sono stati malfunzionamenti o problematiche del genere. In più si attendono gli esiti dell’autopsia, per capire se Noemi Carrozza possa essere stata colpita da un malore prima di perdere il controllo del mezzo. Successivamente gli atti verranno trasmessi in Procura. Si cerca di capire se ci sono gli estremi per il reato di omicidio stradale, con particolare interesse sulle condizioni di via Cristoforo Colombo, la strada che collega Roma al lido di Ostia. Tantissime buche e la visibilità ridotta a causa dei rami sporgenti degli alberi, e le radici che spuntano dal suolo. Uno di questi potrebbe essere stato il motivo che ha causato l’incidente di Noemi Carrozza. Solo le indagini potranno chiarirlo.

Forse ti interessa anche —- > Alice Signorini, la ragazza morta di dolore dopo aver perso i genitori

Chi era Noemi Carrozza, la nuotatrice morta ad Ostia

Noemi Carrozza
Noemi Carrozza (Foto Instagram)

Noemi Carrozza è stata una nuotatrice italiana di nuoto sincronizzato, nata l’11 settembre 1997 e morta il 15 giugno 2018 a causa di un tragico incidente stradale. La giovane nuotatrice era considerata una grande promessa del nuoto sincronizzato, Nazionale juniores italiana e già campionessa in diverse gare. La sincronette 20enne ha perso la vita dopo un incidente in motorino ad Ostia, dove spesso si allenava, al Polo Notatorio. Iscritta alla società All Round di Roma, nel 2015 aveva persino partecipato ai Mondiali di categoria con la nazionale maggiore, inoltre aveva rappresentato la nazionale italiana in tutte le competizioni giovanili, facendo parte delle selezioni Juniores ai mondiali junior, ai giochi europei e alla Coppa Coem.

Altro aspetto che colpisce molto di Noemi è la sua straordinaria bellezza, che si evince anche dalle fotografie che la stessa Noemi postava sul suo Instagram e che raccoglievano tanti consensi. Giovane, sportiva, bella e di successo, con una luminosa carriera davanti a sé: la morte lascia sempre un vuoto incredibile, ma quando succede a una ragazza così sembra davvero tutto troppo assurdo.