Home Attualità

Alice Signorini, la ragazza morta di dolore dopo aver perso i genitori

CONDIVIDI

alice signorini

Una storia davvero straziante quella di Alice Signorini, la ragazza trovata morta in casa. Ma non è stato un suicidio

La vita è stata davvero ingiusta con Alice Signorini. Lei, ragazza di 26 anni di Legnano, in provincia di Verona, era una giovane brillante e piena di speranze, contro la quale però il destino si è davvero accanito. Tanti sogni, la voglia di farcela, una vita non sopra le righe e un comportamento diligente. Alice si era laureata lo scorso marzo, ma nel suo cuore portava già un grande dolore a causa della morte del padre, sopraggiunta nel novembre del 2015 per una grave malattia che gliel’aveva portato via. Una batosta immensa per una ragazza di quell’età, che aveva provato ad esorcizzare il dolore tatuandosi la parola “papà” sull’avambraccio.

Naturalmente era solo un modo per ricordare il genitore scomparso, ma non era certo utile per esorcizzare il grande dolore che la stava colpendo. A un certo punto, quando il tempo stava iniziando a passare e – forse – a far cicatrizzare un po’ la ferita per una perdita così tremenda, anche la mamma di Alice se n’è andata, anche lei troppo presto, anche lei per una brutta malattia. Un cancro se l’è portata via, e per Alice è stato come precipitare in un buco nero.

Alice Signorini trovata morta in casa: non è stato suicidio

Dopo la morte della madre, per Alice Signorini è iniziato davvero a precipitare tutto. Si era tatuata anche la parola “Mamma” sull’altro braccio, ma anche in questo caso era servito a poco. Il dolore stava prendendo ormai il sopravvento, tanto che gli amici erano preoccupati perché non avevano più notizie da un po’. Si temeva potesse essere caduta in depressione, si temeva potesse commettere qualche sciocchezza. Poi a un certo punto l’incubo è diventata realtà. I suoi amici hanno provato a chiamarla a più riprese, ma Alice non rispondeva più al telefono, perciò hanno avvertito la Polizia.

I Vigili del Fuoco hanno abbattuto la porta di casa sua e l’hanno trovata già morta. In certi casi il suicidio è la prima opzione a cui si pensa, quando si trova il corpo di una ragazza morta da sola. Invece gli esami effettuati sul corpo di Alice hanno confermato la morte per cause naturali. Erano anni che combatteva contro l’anoressia, un male che denuncia solo un grande dolore dentro di sé. E infatti probabilmente è proprio di questo che è morta Alice, di dolore. Una storia davvero terribile. Speriamo possa riposare in pace.