Home Dieta e Alimentazione

Dieta delle fragole: per perdere peso con allegria

CONDIVIDI
Fonte: Istock

La dieta delle fragole permette di perdere circa un kg a settimana, il tutto mangiando in modo sano e gustoso.

Amanti delle fragole a rapporto. Sapevate che si può stare a dieta anche mangiando cibi sani e gustosi? Un esempio sono le fragole che oltre ad avere tante proprietà benefiche apportano poche calorie e donano buon umore, allontanando al contempo il bisogno di cibi dolci. Fresche e colorate, perfette come dopo pasto o in uno yogurt, le fragole aiutano a mantenere alti i buoni propositi della dieta, portando quindi ad ottenere dei risultati sicuri.
Oggi, vedremo quindi un menu d’esempio per una settimana a base di fragole e di altri cibi sani. Scoprirai che mangiando le cose giuste stare a dieta sarà meno difficile del previsto ed anche l’umore ne trarrà dei grandi benefici. Ovviamente il menu è solo indicativo e per ottenere i migliori risultati è meglio chiedere prima di tutto il parere del proprio medico curante o di un nutrizionista, in grado di modulare la dieta in base alle esigenze personali di ognuno di noi, portando così più velocemente ai risultati sperati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta delle banane: per perdere 3 kg in 5 giorni

Dieta delle fragole. Il menu per una settimana a base di tanto colore

Fonte: Istock

Prima di guardare il menu è bene ricordare che il consumo di fragole non è consigliato a chi presenta problemi di allergie anche ad altri alimenti o di tipo ambientale. Prima di iniziare è meglio chiedere un parere al proprio allergologo. Inoltre, se si pensa di seguire questa dieta, vista la grande quantità di fragole è meglio optare anche per l’acquisto di quelle biologiche.

Lunedì
Colazione: Uno Smoothie realizzato con 150 ml di latte scremato, 100 gr di fragole, mezza banana e cinque mandorle.
Spuntino: Un’arancia.
Pranzo: 50 gr di pasta integrale con 80 gr di tonno al naturale e 30 gr di formaggio magro (per rendere il tutto più cremoso). A seguire un’insalata mista con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, aceto, poco sale e limone. Una coppetta di fragole.
Merenda: Un frullato di fragole con 100 gr di fragole, 125 gr di yogurt ed un cucchiaino di miele.
Cena: 150 gr di carne magra con verdure cotte al vapore e condite con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e succo di limone. Mezza mela.

Martedì
Colazione: 140 gr di yogurt greco con 100 gr di fragole e 5 gr di pistacchi.
Spuntino: Un caffè amaro e tre biscotti.
Pranzo: Spadellata di quinoa con 60 gr di quinoa e verdure miste tra cui zucchine, peperoni e cipolle. Il tutto condito con spezie, poco sale ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. 100 gr di fragole.
Merenda: 100 gr di ricotta magra con 100 gr di fragole ed un cucchiaino di miele.
Cena: Omelette di spinaci da realizzare con due uova e 100 gr di spinaci. Insalata di carote e pomodori condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, aceto e poco sale. Una pera.

Mercoledì
Colazione: Uno Smoothie realizzato con 150 ml di latte scremato, 100 gr di fragole, mezza banana e cinque mandorle.
Spuntino: Un frutto di stagione.
Pranzo: 100 gr di bresaola con scaglie di parmigiano su un letto di rucola, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. 30 gr di pane integrale ed una coppetta di fragole.
Merenda: Uno yogurt magro.
Cena: Risotto alle fragole realizzato con 50 gr di riso e 4 o 5 fragole. Il tutto condito con un cucchiaino di burro ed uno di panna. A seguire una porzione piccola di pesce arrostito e mezzo frutto.

Giovedì
Colazione: 140 gr di yogurt greco con 100 gr di fragole e 5 gr di pistacchi.
Spuntino: Tè con 3 biscotti.
Pranzo: Insalata mista con 50 gr di ceci, condita con zenzero tritato, limone, poco sale, pepe ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una coppetta di fragole con qualche scaglietta di cioccolato.
Merenda: Una coppa di fragole con una pallina di gelato alla crema.
Cena: 100 gr Pesce spada arrostito con zucchine grigliate e condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e poco sale. Una mela.

Venerdì
Colazione: Uno Smoothie realizzato con 150 ml di latte scremato, 100 gr di fragole, mezza banana e cinque mandorle.
Spuntino: Uno yogurt magro.
Pranzo: 60 gr di pasta integrale con pomodoro e mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una porzione piccola di formaggio magro e mezza mela.
Merenda: 150 gr di fragole con un cucchiaino di miele.
Cena: 120 gr di petto di pollo arrostito con insalata di pomodori, carote e poco mais condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, poco sale e pepe. Una mela.

Sabato
Colazione: 140 gr di yogurt greco con 100 gr di fragole e 5 gr di pistacchi.
Spuntino: Un frutto di stagione.
Pranzo: 50 gr di riso integrale con 150 gr di radicchio, aglio, uvetta, un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva ed uno di pinoli. Una mela.
Merenda: Frappè di fragola realizzato con 200 gr di latte scremato e 150 gr di fragole da accompagnare con 5 gr di pistacchi tritati.
Cena: 150 gr di pesce arrostito con contorno di melanzane grigliate e condite con aceto, poco sale ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.

Domenica
Colazione: Uno Smoothie realizzato con 150 ml di latte scremato, 100 gr di fragole, mezza banana e cinque mandorle.
Spuntino: Uno yogurt magro.
Pranzo: 50 gr di pasta integrale con formaggio magro, 30 gr pisellini primavera e 50 gr di prosciutto di tacchino a dadini. Insalata mista con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela.
Merenda: 2 palline di gelato alla crema con 150 gr di fragole
Cena: 50 gr di formaggio magro con insalata mista condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e 30 gr di pane integrale. Mezza coppetta di fragole con limone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Whole 30: pro e contro della dieta del momento

Pro e contro di questa dieta

Questa dieta si presenta piuttosto bilanciata e comprensiva di tutti i macro nutrienti necessari. Ciò nonostante è sempre meglio sentire il proprio medico curante prima di provare a seguirla, specie se si hanno patologie in atto o se si soffre di intolleranze o di allergie. Ovviamente, la dieta è pensata per un periodo massimo di una settimana dopo la quale bisognerà riprendere a mangiare in modo sano e bilanciato ma il più vario possibile.

Fonti: parte del menu è tratto da checucino.it