Home Stasera in TV

Real Madrid-Juventus: formazioni ufficiali, precedenti al Bernabeu, diretta

CONDIVIDI
Real Madrid Juventus
(Aitor Alcalde/Getty Images)

Le ultimissime su Real Madrid-Juventus a poco più di un’ora dal fischio d’inizio: le formazioni ufficiali, i clamorosi precedenti al Bernabeu, come seguire la diretta della partita.

Si gioca alle 20.45 al Santiago Bernabeu di Madrid la partita dei quarti di finale della Champions League tra Real Madrid e Juventus. All’Allianz Stadium, nella gara d’andata, finì 0-3 con doppietta di Cristiano Ronaldo e diverse occasioni mancate nel finale per la squadra madrilista. Stasera la Juve di Allegri è chiamata ad un impresa titanica per ribaltare il clamoroso ko dell’andata a Torino. In tanti tifosi sperano che i loro beniamini possano acciuffare la semifinale, raggiungendo così la Roma, l’altra squadra italiana che ieri ha fatto un capolavoro, battendo tre a zero il Barcellona e ribaltando così il risultato dell’andata.

Tutto su Real Madrid-Juventus –> Real Juve in tv: dove vederla, pronostico, possibili formazioni e quote

Le sconfitte del Real al Bernabeu: i precedenti

Anche la Juventus dovrebbe vincere con tre gol di scarto, ma dovrebbe segnarne almeno quattro per qualificarsi senza bisogno di tempi supplementari. L’impresa sarebbe storica, infatti mai il Real Madrid ha perso in casa con tre reti di scarto in Champions League. Dall’altra parte, la Juventus ha già vinto al Bernabeu: avvenne nel novembre del 2008, grazie alla doppietta di Alessandro Del Piero. Con due reti di scarto, il Real Madrid ha perso in altre tre circostanze, tra cui un clamoroso 4-2 da parte del Bayern Monaco nella stagione 1999/2000. Poi il Real Madrid conquistò la Champions League. Una quaterna venne realizzata anche dallo Schalke 04 nel marzo del 2015, ma vincendo ‘solo’ per 4-3, vittoria peraltro vana.

Tutto sull’impresa della Roma contro il Barcellona –>

Le formazioni ufficiali di Real Madrid-Juventus

Ben sei uomini nuovi al Bernabeu rispetto alla gara con il Benevento per Massimiliano Allegri. Questo quanto filtra, mentre ancora non sono state rese note le formazioni ufficiali. L’unica incertezza viene dal ballottaggio Douglas Costa-Cuadrado sulla destra, mentre in avanti ci saranno Mandzukic e Higuain, vista anche l’assenza forzata di Paulo Dybala, espulso all’andata e quindi squalificato. Matuidi farà l’esterno di centrocampo sulla fascia sinistra. In difesa, il rientrante Benatia ad affiancare Giorgio Chiellini al centro con De Sciglio e Alex Sandro esterni. Pjanic e Khedira saranno infine i centrocampisti centrali. Zinedine Zidane non ha ancora sciolto i dubbi su Vallejo per sostituire Sergio Ramos, il centrale madrilista squalificato poiché diffidato e ammonito all’andata.

Questo dunque il quasi certo undici di Massimiliano Allegri (4-4-2): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Douglas Costa, Pjanic, Khedira, Matuidi; Higuain, Mandzukic. Nel Real Madrid, invece, è più probabile che Zidane arretri Casemiro per sostituire lo squalificato Ramos. Questo l’undici ufficioso (4-3-1-2): Keylor Navas; Carvajal, Casemiro, Varane, Marcelo; Modric, Kovacic, Kroos; Isco; Benzema, Cristiano Ronaldo. Allegri ci crede: “Dobbiamo cancellare il tre a zero dell’andata, risultato bugiardo, tenendo testa al Real, abbiamo l’obbligo di crederci, una montagna che sembra insormontabile e fare tutto il possibile”, ha dichiarato.

La partita Real Madrid-Juventus in diretta tv e streaming

Manca dunque davvero pochissimo al fischio iniziale. La partita verrà trasmessa sia sui canali del servizio abbonati di Mediaset, sui canali Premium Sport e Premium Sport HD che in chiaro. Sarà Canale 5, la rete ammiraglia Mediaset, a trasmettere il match in diretta a partire dalle 20.45, mentre sarà possibile vedere il live streaming della partita sulla piattaforma Premium Play, solo per abbonati. Sarà possibile vedere la partita anche su Canale 5 HD o in streaming dal sito del canale. Per sintonizzarsi prima e avere anticipazioni sul match, come sempre le partite Real-Juventus e Bayern Monaco-Siviglia saranno introdotte dallo studio “Premium Champions”, condotto da Sandro Sabatini, affiancato dalla novità Eleonora Boi.

A cura di Gabriele Mastroleo