Home Attualità

Tre regole d’oro per affrontare pranzi e cenoni senza paure

CONDIVIDI

Babbo Natale bilancia

I giorni clou delle mangiate sono ormai arrivati mettendo un po’ crisi coloro che, da sempre attente alla linea, temono gli effetti di pranzi e cenoni. La verità è che se normalmente seguite un’alimentazione corretta, non saranno un paio di pranzi in famiglia a rovinarvi la linea. Certo, nei giorni immediatamente successivi potreste sentirvi più gonfie e prendere anche un paio di chili. Questi, però, non sono reali ma frutto di una ritenzione di liquidi, destinata a sparire con il passare dei giorni ed il recupero delle buone vecchie abitudini. Se, nonostante queste rassicurazioni, la vostra paura è ancora lì a fare da scudo al relax che dovrebbe contraddistinguere questi momenti da passare in famiglia, ecco alcuni trucchi per ridurre maggiormente eventuali rischi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Problemi di peso? Ecco alcune abitudini per dimagrire e restare in forma

Ecco come fronteggiare pranzi e cenoni con tre semplici regole

Vietato affamarsi: Forse la più piacevole tra le tre. Sebbene in molti consiglino di limitare le calorie nei giorni prima o successivi, il vero segreto è quello di evitare diete volte a farvi fare la fame. Oltre ad abbassare il metabolismo (portandovi di conseguenza ad assimilare ogni singola briciola di panettone), vi porteranno più facilmente a mangiare fino a star male. Mangiate tranquillamente e fate una colazione sana ed abbondante anche nei giorni incriminati. Affronterete più tranquillamente l’appuntamento con coltello e forchetta.
Evitate i picchi di insulina: Una delle cose che porta a prendere peso è l’insulina che si mette in circolo in modo eccessivo quando i livelli di zucchero nel sangue superano un certo quantitativo. Mangiare cereali integrali e fibre è già un primo passo al quale potreste aggiungere qualche astuzia. Un esempio? Il pompelmo abbassa la concentrazione di zuccheri nel sangue. Noci o frutta secca ne rallentano il transito e mangiare delle proteine vi porta saziarvi prima e a mangiare in modo bilanciato. Anche ciò riduce i picchi di insulina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Zuccheri nascosti: ecco come smascherarli

Fate sport: Se riuscite andate a correre, in alternativa fate qualche esercizio. Anche sette minuti al giorno possono fare la differenza aiutandovi a trasformare le calorie in muscolo piuttosto che in grasso.