Home Psiche

Gli abbracci fanno bene alla salute

CONDIVIDI

Vi è mai capitato di sentirvi meglio dopo un lungo abbraccio? Ciò accade perché attraverso questo semplice gesto il nostro organismo rilascia endorfine ed ossitocina, meglio conosciuti come ormoni della felicità. Il loro contributo è indispensabile ad uno sviluppo psicologico equilibrato, donando anche un benessere fisiologico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Christmass Blues: ecco di cosa si tratta e come superarla

Scopriamo gli effetti benefici che si nascondono dietro un abbraccio

Abbracciare qualcuno fa bene all’umore così come al fisico. È quanto emerso da recenti ricerche nate per capire più approfonditamente gli effetti benefici degli abbracci.
Quello che è emerso è che la presenza di ossitocina ed endorfine aiuta l’organismo sotto diversi aspetti. Questi ormoni, infatti, contribuiscono ad abbassare la pressione sanguigna e rafforzano il sistema immunitario, riducendo così il rischio dell’insorgere di infezioni e patologie.
Recentemente gli studiosi hanno reso noto che la mancanza di abbracci durante la prima infanzia, spesso porta ad uno sviluppo cognitivo più lento, cosa che accade spesso ai bambini senza famiglia e per questo meno coccolati. Un problema che tende a rientrare quando, una volta adottati, riescono a conquistarsi la fetta di affetto ed attenzioni venutagli a mancare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Sentirsi grati fa bene alla natura

Torte le implicazioni sociologiche e fisiologiche è indubbio che abbracciarsi aiuta a sentirsi più appagati, sicuri e felici. Dopotutto l’essere umano è un animale sociale, fatto per stare tra i suoi simili e, ovviamente, per avere contatti fisici in grado di produrre effetti positivi, migliorandone l’esistenza. Oltre all’abbraccio, anche altre tipi di contatto fisico possono portare giovamento. Tra questi, seppur con risultati meno evidenti, ci sono la stretta di mano, la mano sulla spalla o il gesto molto spesso sottovalutato del tenersi per mano. Un contatto più intimo ed in grado di generare empatia attraverso la connessione energetica che si viene ad instaurare tra i due individui coinvolti.