Home Pelle

Capillari rotti ai lati del naso: cause e rimedi per attenuare e minimizzare

CONDIVIDI
iStock Photo

Inestetismi, numerosi, persistenti e difficili da affrontare. Per noi donne sono un vero e proprio cruccio, una sorta di chiodo fisso che cerchiamo di prevenire, combattere e nascondere in ogni modo possibile e immaginabili. Lunghe ore vengono dedicate da ognuna di noi a ricerche e esperimenti per affrontare il nostro inestetismo “favorito”: che sia la cellulite, le smagliature, le prime zampe di gallina o, perchè no, quei fastidiosi capillari che si rompono ai lati del naso. Se per i primi problemi citati scovare rimedi più o meno attendibili è un vero e proprio gioco da ragazzi, quest’ultimo è un inestitismo facente parte dei meno trattati, di quelle imperfezioni che, pur affliggendo molte donne vengono tenuti in scarsa considerazione da blogger ed esperti. Se dunque per la buccia d’arancia troviamo creme e impacchi fai da te a non finire, per i poveri capillari i consigli si riducono più o meno a “scegli un buon correttore”.

Che ne dite, sarà arrivato il momento di dire basta? Iniziamo a affrontare seriamente anche gli inestetismi meno considerati, iniziando proprio da loro: i capillari rotti ai lati del naso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> L’acne rosacea, diagnosi e cura

Iniziamo con il dire che alla base di questo inestetismo c’è, ahimè, una e una sola motivazione: la genetica. Alcol, fumo e carenze vitaminiche possono certo fare la loro parte ma l’infame DNA ci mette sempre lo zampino.

Se Madre Natura quindi ci ha selezionato per questa spada di Damocle non ci resta che prevenire il problema come possiamo. Evitiamo detersioni troppo irruente, sfregando la pelle eccessivamente, ma anchescrub e esfoliazioni meccaniche: per eliminare le cellule morte sarà meglio ricorrere a peelign chimici che non sfreghino la pelle delicata.

Anche freddo o caldo eccessivo sono da tenere a basa, evitando dunque saune, docce bollenti e riparandosi contro il gelo invernale.

Una volta però che i capillari si sono rotti sarà bene capire ome camuffare al meglio l’odioso rossore. Qui i vostri migliori alleati saranno correttore e cipria: il primo dovrà essere abbastanza secco (se nella zona ci sono pellicine applicate prima una crme aidratante che dovrete lasciar assordibire alla perfezione) e applicato con grande precisione, mentre la cipria anrà applicata per garantire lunga durata alla correzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Scrub alla rosa e alla lavanda fatti in casa (video ricetta)

Meglio dunque come sempre prevenire piuttosto che curare anche se il giusto correttore potrebbe esser la salvezza. Sperimentatene diversi fino a trovare il miglior alleato e i capillari non saranno più un problema.