Home Tatuaggi

Tatuaggi? L’estate è il momento migliore

CONDIVIDI

tatuaggioUna piacevole novità di cui ultimamente si sta parlando molto è la scoperta che farsi tatuare nel periodo estivo non è più un tabù: al contrario, sembra proprio che l’estate sia il momento migliore per sottoporsi a dei nuovi tatuaggi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Tatuaggi: come proteggerli dal sole?

Nuovo tatuaggio? Meglio farlo in estate

Per quanto possa sembrar strano, visto le tante parole spese nel corso degli anni sull’argomento, secondo gli esperti tatuarsi in estate è quasi meglio che in inverno. Il motivo? Nella stagione invernale la pelle appena tatuata è coperta da tessuti acrilici o di lana. Ciò la porta a respirare meno e la sottopone a continui sfregamenti che nel tempo possono irritarla. Tutto questo viene evitato nei mesi caldi in cui l’abbigliamento indossato è solitamente di cotone o comunque leggero, la traspirazione è maggiore ed il contatto con l’aria permette alla pelle di cicatrizzarsi più in fretta.
Ovviamente, perché i mesi estivi non si trasformino in un pericolo, è necessario prestare la dovuta cautela e seguire determinate regole. Prima di tutto non ci si dovrà immergere in acqua, sia questa di mare o della piscina. Sale e cloro, infatti, possono causare problemi ad un nuovo tatuaggio. Altro nemico giurato, in questi casi, è il sole. La pelle andrà protetta dall’esposizione ai raggi solari e, di conseguenza, se proprio non ci si può esimere dalla tintarella, è necessario premurarsi di coprire il tatuaggio con una benda o con una crema solare a protezione totale.
Per il resto le raccomandazioni restano sempre le stesse. La prima settimana ci si dovrà astenere completamente da sole e mare e bisognerà mantenere la pelle costantemente idratata. Trascorsi i primi sette giorni, a tatuaggio guarito, si potrà riprendere la propria vita di tutti i giorni facendo, però, attenzione agli accorgimenti già elencati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE → Tatuaggi all’henné: attenzione a quali utilizzate

Va inoltre ricordato che, per quanto riguarda l’esposizione al sole, i tatuaggi andrebbero sempre coperti al fine di non comprometterne la durata. Inoltre, per non correre rischi, è sempre opportuno rivolgersi ad un tatuatore di fiducia, che lavori in un ambiente sterile e che segua tutte le procedure igieniche necessarie per il vostro benessere. Fatto questo, ogni momento, sarà quello buono per imprimere sulla vostra pelle il messaggio o il disegno desiderato.