Home Tatuaggi

Tatuaggi all’henné: attenzione a quali utilizzate

CONDIVIDI

tatuaggi hennéIl periodo estivo, complice la possibilità di esporsi maggiormente al sole e agli sguardi altrui, è spesso il momento in cui si decide di effettuare un tatuaggio. Nonostante questa pratica sia sempre più diffusa ci sono ancora molte persone che non se la sentono di iniziare da subito con qualcosa di definitivo o che, per capire se il tatuaggio fa per loro, scelgono di optare per una versione temporanea dello stesso come il tatuaggio all’henné. Questo tipo di tatuaggi è sempre più diffuso e, sopratutto in questo periodo dell’anno, si ha modo di effettuarli un po’ ovunque. Ma è davvero il caso di tatuarsi con l’henné senza troppi pensieri?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Henné nero: l’ebano tra i capelli in modo naturale

I tatuaggi all’henné possono essere nocivi per la salute

Da una recente ricerca, effettuata dall’Università di Perugia e pubblicata sull’International Journal of Environmental Research and Public Health è stato infatti confermato che il tatuaggio all’henné, realizzato grazie ad una sostanza di origine vegetale, può essere più nocivo di quanto si pensi e questo a causa di un componente inserito al suo interno. Il suo nome è para-fenilendiammina (Ppd) e si tratta di una sostanza impiegata al fine di dare all’henné una colorazione più scura e duratura nel tempo. Purtroppo sembra che la para-fenilendiammina porti a diverse manifestazioni cliniche tra cui la dermatite allergica da contatto. Altri sintomi, presenti anche in chi è allergico al composto, pososno essere rossore, gonfiore e prurito fino ad arrivare alla comparsa di orticaria, bolle o vesiche. A causa di queste problematiche la para-fenilendiammina è da tempo vietata per uso cosmetico dalla legislazione europea e la si può trovare, in basse concentrazioni, solo nelle tinture per capelli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> I tatuaggi all’henné per far tornare il sorriso alle donne malate di cancro

Questo, ovviamente, non significa che bisogna bandire i tatuaggi all’henné ma che, al fine di evitare problemi, è bene assicurarsi degli ingredienti presenti e dell’assenza di questo particolare composto che, se da un lato permette di ottenere dei risultati più belli e duraturi, dall’altro può portare a manifestazioni allergiche in grado di rovinare sia l’effetto estetico che la salute. Prima di scegliere il prossimo tatuaggio, quindi, ricordatevi di trovare un tatuatore di fiducia e di chiedere di poter controllare gli ingredienti dei prodotti utilizzati.