Home Salute e Benessere Fitness Fitness: Riattiva il metabolismo e dimagrisci con Sprint

Fitness: Riattiva il metabolismo e dimagrisci con Sprint

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30
CONDIVIDI
(Istock)

E’ una nuova disciplina fitness che ci consente di riattivare il nostro metabolismo e di dimagrire utilizzando un vecchio attrezzo, la cyclette o la bike stazionaria, questa nuova attività ci permetterà di allenarci in modo intervallato ma ad alta intensità.

Sprint: la nuova attività fitness che riattiva il metabolismo

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Fitness: Come avere gambe toniche usando il bilanciere

Lo sprint è una nuova disciplina fitness che rientra nel gruppo delle attività definite HIIT ossia tutti quegli allenamenti intervallati ad alta intensità che ci consentono di dare una “svegliata” al nostro metabolismo. Infatti questo tipo di attività fisica oltre ad aumentare il consumo calorico, durante le lezioni, permette al nostro organismo di continuare a bruciare i grassi anche durante i periodi di riposo ossia durante le 48 ore successive la seduta d’allenamento.

Lo sprint nasce da un’intuizione del gruppo internazionale,  Les Mills, che si occupa di  creare programmi fitness. Lo sprint utilizza durante la sessione d’allenamento le biciclette stazionarie e a differenza dello spinning, che utilizza in ogni seduta un percorso diverso e vario, lo sprint al contrario ha un lavorio con una precisa scansione che viene cambiata ogni tre mesi. Ma non sono solo questi gli aspetti che differenziano lo sprint dallo spinning, infatti l’allenemento dello sprint si svolge in sella alla bicicletta che però viene considerata, e usata, come un qualsiasi attrezzo fitness così da permetterci di eseguire ogni esercizio in modo perfettamente calibrato. In questo modo potremmo sperimentare la nostra volontà e la nostra voglia di migliorare: mettendo alla prova i nostri muscoli e la nostra capacità di resistenza, portando l’organismo a bruciare il grasso in eccesso e a modellare la massa grassa.

Ogni seduta d’allenamento ha una durata di circa 30 minuti nella quale nulla è casuale ma solo molto intenso: è infatti articolata su vari fasi, tutte molto brevi vanno infatti dai 10-15 ai 45 secondi l’una, tra loro combinate e si hanno tre livelli di intensità che possono essere regolati dalla nostra bike sulla base delle nostre caratteristiche e sulla nostra resistenza. Il primo livello, che è anche il più basso, permette  di sperimentare la nostra velocità e lavora sulla pedalata che deve essere il più rapida possibile; il secondo livello permette di lavorare sulla potenza e sulla resistenza; mentre il terzo lavora sulla potenza muscolare i pedali sono difficilissimi da muovere e richiedono tutta la nostra potenza muscolare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Fitness: Impariamo a muoverci senza sprecare energia: Sincrony