Essere Genitori: Come capire e gestire i capricci dei bambini

(istock)

Compaiono intorno ai 2 anni e sono un incubo per i genitori: i capricci. Si loro che compaiono all’improvviso senza preavviso e a volte senza motivo e ci riempono le orecchie di pianti e urla.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Bambino con ansia da prestazione: come aiutarlo?

I capricci dei bambini come gestirli

Si perchè capita spessissimo anche che il nostro bambino stia tranquillamente giocando e di punto in bianco ecco che inizia a piangere e ad emettere suoni che rasentano gli ultrasuoni ai quali sono associati i vari “no”, “non mi va”, “non voglio”. Questi comportamenti possono mettere a dura prova i nervi e la pazienza dei genitori ma che purtroppo fanno parte, e caratterizzano il normale sviluppo del bambino. I capricci sono per lo più frequenti negli anni compresi da due/ tre anni fino alla prima adolescenza per poi calmarsi.Essi ha la funzione di  permettere al bambino di affermare il suo sempre crescente bisogno di autonomia.

I capricci però hanno una funzione diversa a seconda dell’età in cui compaiono, ad esempio nei bambini piccoli hanno la funzione di testare la pazienza degli adulti, ma soprattutto di verificare le regole che gli vengono impartite.Possiamo affermare che il capriccio è relazionale e permette al piccolo di comunicare qualcosa. Per questo bisogna saper valutare il tipo di capriccio a cui stiamo assistendo. Si fa una distinzione tra capriccio esplicito: il bambino ci dice per cosa sta facendo i capricci come ad esempio il volere un gioco; ed il capriccio implicito ossia ” nascosto” ed indica un bisogno di attenzione e rassicurazione.

Per cercare di frenare immediatamente il capriccio dobbiamo capire cosa il bambino ci vuole comunicare, qual è il bisogno alla base del capriccio: bisogno di autonomia, necessità di comunicare un sentimento o un’emozione che non sa sfogare in altro modo; o ancora l’insicurezza nell’essere amato dai propri genitori e quindi il bisogno di rassicurazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: I benefici della primavera un alleato contro la febbre nei bambini