Home Maternità - Consigli ed idee per le neomamme Post Partum - La vita da mamma Post Partum: Lo sviluppo cognitivo del bambino viene aiutato dalla musica

Post Partum: Lo sviluppo cognitivo del bambino viene aiutato dalla musica

CONDIVIDI
(Istock)

La musica non solo è piacevole per noi adulti ma lo è anche per i neonati e i bambini, a confermarlo recenti studi tra cui quello pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Le poppate del neonato consigli utili

La musica favorisce lo sviluppo cognitivo nel neonato

Questo studio afferma che l’ascolto della musica da parte del neonato consente di migliorare le capacità cognitive. Ascoltare musica permette al bambino di elaborare e riconoscere i suoni delle parole e i ritmi musicali con conseguente miglioramento sulle sue successive capacità linguistiche.

Tutti i suoni ma soprattutto quelli ritmici rappresentano una fonte di benessere per il nostro bambino non solo dalla nascita ma a quanto pare anche a partire proprio dal concepimento. Una dimostrazione di quanto ciò corrisponda a verità è la tendenza del piccolo, pochi giorni dopo la nascita, di girare la testa verso fonti sonore che conosce, la voce dei genitori ad esempio oppure nell’ascoltare canzoni o melodie che gli sono famigliari, al contrario sobbalza in presenza di rumori eccessivamente forti o improvvisi. 

Gli studi effettuati in tale direzione mostrano come i bambini a cui vengono sottoposti stimoli uditivi e musicali delicati e ritmati presentano uno sviluppo neurologico più completo e precoce rispetto a quei bambini che non sono stati esposti alla musica o a determinati stimoli sonori.

La musica ritenuta maggiorante adatta a favorire questo sviluppo cognitivo sembra essere quella classica ed in modo particolare quella di Mozart la quale favorisce lo sviluppo cognitivo, l’intelligenza e le capacità mnestiche ed il linguaggio.

Altre melodie che il bambino sembra apprezzare molto sono i suoni neutri come quelli della natura: il rumore dell’acqua  o delle fronte mosse dal vento o ancora il canto degli uccelli e le onde del mare. Non è necessario stare tutto il giorno con lo stereo acceso ovviamente, sono necessari alcuni minuti l’importante è che l’esposizione sia continuativa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Neonato ed il primo bagnetto