Home Dieta e Alimentazione

La malva e le sue proprietà curative…usiamola sotto forma di infuso

CONDIVIDI

Come abbiamo già osservato diverse volte la natura ci offre un’infinità di erbe officinali dalle molteplici proprietà curative, non a caso spesso alla base di prodotti chimici ci sono delle sostanze naturali ricavate da erbe, piante, o fiori stessi.

La malva…un’ erba officinale!

La malva è una di queste piante officinali dai tanti poteri…vediamo quali benefici può apportare al nostro organismo in casi specifici e quali controindicazioni può avere.

E’ una pianta che nell’800 prese il nome di “omnis morbi” vale a dire ” rimedio per ogni male” infatti ha proprietà antinfiammatorie, calmanti, leggermente lassative ma anche astringenti ed emollienti.

E’ una pianta che cresce selvatica sotto forma di cespuglio e verso maggio giugno avviene la fioritura con stupendi fiori a cinque petali violacei.

E’ possibile acquistarla secca in erboristeria o se avete modo sotto il prato di casa potrete trovare quella selvatica, e utilizzarla per farne un infuso.

Cerca la malva nel prato sotto casa

Cosa ci occorre per preparare circa un litro di questo infuso:  1 litro di acqua minerale naturale e 25 gr di malva essiccata.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Le proprietà della melissa

PREPARAZIONE: portare ad ebollizione il litro di acqua, aggiungere i 25 gr di malva e lasciare bollire ancora per alcuni minuti. Per altri 10/15 minuti lasciare riposare l’infuso poi filtrarlo e mettere il liquido ottenuto in una bottiglia di vetro.

COME E QUANDO UTILIZZARE L’INFUSO:

  • in caso di bronchiti serve da espettorante per l’accumulo di catarro in eccesso e anche da emolliente per i bronchi
  • in caso di cistite è un ottimo antinfiammatorio da bere una tazza ogni sera prima di andare a dormire
  • si può usare per fare sciacqui contro afte, stomatiti e ascessi dentari
  • si può usare come lavanda intima , ma anche come clisteri in caso di stitichezza e costipazione
  • in caso di punture di insetti o eczemi ha una funzione lenitiva
  • si può usare con impacchi per lenire occhi stanchi e arrossati

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alimentazione. le erbe che ci disintossicano

Queste sono i vari usi a livello curativo ma è una pianta che si può usare anche in cucina per arricchire piatti come insalate, frittate, risotti ecc. ecc.

Non ha controindicazioni, ma come ogni cosa è meglio non farne abuso.