Home Vegana

Krapfen vegani, i bomboloni leggeri, soffici e dolcissimi

CONDIVIDI

Carnevale, il momento più goloso dell’anno, quello in cui ogni dolcezza è ben accetta e le varie tradizioni culinarie del Bel Paese fanno a gara per proporre pasticcini a non finire. Vi abbiamo già proposto la ricetta delle frappe di Carnevale e quella delle classiche castagnole, oggi quindi vogliamo dirottarci su qualche cosa di altrettanto goloso ma leggermente più leggero: una versione vegana dei bomboloni o krapfen che dir si voglia.

Niente burro, latte o uova dunque per questa bontà che rimarrà comunque estremamente golosa e, ancheuna volta fritta, manterr tanta leggerezza extra rispetto alla ricetta tradizionale.

Siete pronte allora per mettervi all’opera? Carnevale è arrivato!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Video ricetta: brioches vegane e integrali fatte in casa

I Krapfen vegani: la ricetta

Primo passaggio: fare la spesa. Gli ingredienti da comprare saranno infatti essenziali: solo con quelli che ci accingiamo a comunicarvi garantiranno un risultato eccellente. Almeno per questa volta allora non cedete alla tentazione di effettuare sostituzioni o varianti.

Ecco tutto ciò che ci occorrerà per preparare i krapfen vegani.

Per la pasta:

  • 160 g di farina Manitoba
  • 150 g di farina integrale
  • 160 ml circa di acqua frizzante
  • 4 g di sale
  • Scorza grattugiata di limone non trattato
  • Scorza grattugiata di arance non trattate
  • Essenza di vaniglia
  • 30 ml di olio di semi di mais
  • 3 g di lievito di birra essiccato
  • 80 g di zucchero di canna

Per la farcitura e per la copertura serviranno invece:

  • Alimento bio, senza zuccheri aggiunti: 70 g di marmellata
  • 20 g di zucchero di canna

Per friggere useremo

  • 500 ml circa di olio di arachide

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Video ricetta vegana: american cookies con gocce di cioccolato e arachidi

Siete pronte allora per impastare, farcire e friggere? E’ tempo di scoprire come dei krapfen possano essere vegani, leggerissimi e, comunque, super buoni. Occhi ben aperti allora e… via alla video ricetta!