Home Fitness

Se mi alleno devo mangiare più grassi?

CONDIVIDI
iStock photo

C’è chi si allena per rimettersi in forma, chi lo fa come una vera e propria passione, ci si impegna per mantenere i risultati raggiunti con tanta fatica. In qualsiasi caso c’è un complemente essenziale dell’allenamento che dobbiamo imparare a tenere d’occhio: la dieta.

La certezza di alimentarsi correttamente, donando al nostro corpo tutto ciò di cui ha bisogno pur senza scadere in stravizi, è una parte essenziale della cura del proprio benessere. Difficile però ottenere uan consapevolezza piena e soddisfacente.

Ecco perché spesso la via migliore da percorrere è quella di rivolgersi a un esperto, qualcuno che non solo sappia bene ciò di cui in generale uno sportivo ha bisogno ma che possa anche valutare con cura le specifiche esigenze che ciascuno di noi può avere.

Una dei primi nodi da sciogliere è senza dubbio l’equilibrio di tutti i nutrienti: assumiamo abbastanza proteine? Vitamine? E soprattutto, come ocmportarsi con i grassi? Se infatti percepire l’importanza dei primi due è cosa alquanto semplice lo stesso non si può dire dei grassi. Chi vuole infatti stare in forma tende ad assumerne lo stretto indispensabile. Ma sarà una scelta saggia?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dieta: gli errori da non commettere quando iniziamo la dieta

 Quanti grassi servono per allenarsi?

Un’attività sportiva, soprattutto se svolta in maniera intensa e costante, può portare il nostro corpo ad avere particolari necessità, soprattutto dal punto di vista alimentare.

Spesso si ritiene però che simili necessità portino a variazioni degli equilibri nutrizionali della dieta: più proteine sono ad esempio un must er chi vuoel mettere su massa muscolare, ma le cose stano davvero così? A quanto pare no.

Il fabbisogno nutrizionale di chi fa sport è assai simile a quello di un normale adulto, a cambiare sono semmai le tipologie di alimenti da scegliere. Se dunque i carboidrati copriranno circa il 50% della dieta di uno sportivo e le proteine il 20%, ai grassi toccherà il canonico 30-35% delle calorie giornaliere. A cambiare sarà però la tipologia di grassi scelti.

Gli sportivi faranno infatti bene a prediligere grassi polinsaturi, come gli omega 3 e 6 contenuti nel pesce, e i monoinsaturi, contenuti in frutta secca e olio extra vergine di oliva. Largo dunque a pesce azzurro, salmone, noci, mandorle e addio a burro e simili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Soffri di crampi muscolari? Cura la tua alimentazione…

 Impariamo dunque a scegliere ciò che mangiamo: gli eccessi non sevono, anche se ilnostro corpo lavorerà di più.