Home Coppia

Coppia: se vi trasforma nella sua bambola non vi ama

CONDIVIDI

Essere amati davvero è un dono, ma sempre più coppie vivono la loro relazione in modo poco equilibrato e nella maggior parte dei casi è l’uomo che tira l’ago della bilancia dalla sua parte, trasformando la propria partner in una bambola e trattandola proprio come un pupazzo.

(Thinkstock)
(Thinkstock)

Purtroppo dove esiste un uomo iper controllante, geloso e aggressivo, esiste sempre una donna che glielo permette e che presenta una grande fragilità interiore.

Proprio sull’insicurezza e sulla fragilità delle donne, questa tipologia di uomo riesce a fare leva creando una routine di coppia davvero tossica e devastante per il partner che ne subisce le conseguenze.

Non bisogna permettere a nessuno di fare di noi delle marionette! Chi si comporta in questo modo non è in grado di amare nessuno, nemmeno se stesso.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Approcciare ad un nuovo amore senza pregiudizi, il segreto per un amore felice 

Come riuscire a capire se si è vittime di un amore sbagliato

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coppia: perché ci disinnamoriamo? 

Se il nostro lui, diventa il sole attorno al quale tutto gira, soprattutto noi e la nostra vita, probabilmente ci siamo poste nei suoi confronti esponendo tutte le nostre fragilità.

Le debolezze con cui molte donne approcciano all’uomo derivano soprattutto dal rapporto che esse hanno avuto con la propria famiglia, in particolare con il proprio padre.

Secondo molte teorie psicologiche, noi tentiamo da adulti, di riproporre nella nostra vita le dinamiche familiari vissute da piccoli, proprio perché le riconosciamo sentendole familiari.  Per questo se si è state vittime di una famiglia iper controllante e di un padre che tendeva a sottomettere, con molta probabilità si sceglierà un partner che ripercorra le tappe vissute in passato.

Cosa fare per restare lontano da chi vorrebbe trasformarci in bambole di pezza? Senza dubbio guardare dentro se stesse e ripercorrere l’entità dei traumi vissuti in giovane età, soprattutto con la figura maschile di riferimento e poi chiedere aiuto ad un terapeuta che ci aiuti a ritrovare quella parte di noi stesse di cui abbiamo perso le tracce da troppi anni.

Una volta recuperati autostima, amore e accettazione di se stesse, gli uomini ‘dominanti’ li capterete a distanza, lasciandoli alla loro vita e ai loro problemi, voi, meritate l’amore, quello vero!

CONOSCI LA NOSTRA PSICOLOGA TERESA BENEDETTI -IL VIDEO-