Alessandro Egger rifatto prima di Ballando con le Stelle? La verità in una foto

Alessandro Egger si è rifatto prima di partecipare a Ballando con le Stelle? Finalmente spunta fuori la verità.

Forse il nome non vi dice niente, ma dal (bellissimo) viso alcuni di voi potranno riconoscerlo. Uno dei nuovi concorrenti di Ballando con le Stelle, Alessandro Egger è proprio lui, il bimbo ormai celebre delle barrette Kinder. Ne è passato di tempo da quando Alessandro posava per la nota marca di dolciumi, ma il giovane ha tutta l’aria di volersi rimettere in gioco e mostrare le sue reali capacità nel campo della danza.

alessandro egger
Alessandro Egger. Fonte: Instagram

Alessandro Egger rifatto?

Alcune voci su di lui, però cominciano a farsi più insistenti. Nel dettaglio c’è chi è convinto che il ragazzo si sia sottoposto a qualche operazione chirurgica prima di entrare nel noto show televisivo (di cui la concorrente più discussa ha presentato grandi novità). Ma sarà vero? A chiarire il mistero ci ha pensato lui stesso (indirettamente) con una foto postata su Instagram che toglie ogni dubbio.

Nella foto in questione, infatti (risalente ad appena un anno fa), si può notare come Alessandro abbia semplicemente cambiato colore di capelli, che ora sono biondo platino mentre nella foto erano ancora di colore castano chiaro. Insomma pare proprio che il giovane non si sia rifatto in alcun modo, limitandosi a fare solo qualche modifica alla sua acconciatura. Una vera delusione per gli haters, che di certo avrebbero sperato in “passo falso” del ragazzo per aver poter dire la loro in proposito.

alessandro egger rifatto
Alessandro Egger rifatto? Fonte: Instagram

SE ora il giovane può dirsi felice del nuovo cammino professionale intrapreso, la sua infanzia è stata molto difficile e piena di insidie. Nato a Belgrado nel 1991, il giovane ha ammesso di aver sempre sentito la mancanza dell’amore nella sua vita. “Mi è mancato l’amore. Credo che mia madre (Cristina Vittoria Egger Bertotti, Gran Dama della Real Casa Savoia) abbia scelto di fare una vita senza di me e io l’abbia accettato”, ha dichiarato. “Il mio dolore più grande è che sento di non essere mai stato accettato da chi mi ha dato la vita, da chi mi ha voluto, e credo che quando nasci sia un dono, a prescindere, e io credo di non aver fatto mai niente di male”.

Per Alessandro il ballo è stato un’occasione di rinascita, una vera seconda chance. “Ogni ballo è un ballo liberatorio, sta liberando cose diverse. La prima volta è stata la liberazione di tutta la pressione, la novità, è stato un ‘Ce la posso fare!’”, ha affermato Egger in una intervista. “La seconda è stata un ‘Sto usando questo ballo specifico per liberare certe cose che mi coprono la visuale’. Il terzo ballo è stato il momento in cui si è liberata la fierezza, della mia storia, della storia di Tove, di quello che siamo. È uscito tutto fuori, noi siamo così. Il quarto è stato la liberazione della fragilità e della sensibilità”.